«Tornerò quando mi ridaranno la dignità»

Enrico Letta va all'attacco del premier: «Racconta un Paese che non c'è»

Berlusconi incontra i parlamentari di Forza Italia e detta la linea al partito ma non cede sul ritorno in campo: «Non lo farò. Almeno fino a quando mi verrà restituita la piena dignità e avrò avuto da Strasburgo l'attestato definitivo della mia innocenza». Poi il Cavaliere attacca ad alzo zero il premier: «Renzi è bulimico di potere e il governo ha sbagliato su tutto». Ma le bordate al presidente del Consiglio non arrivano solo dal leader dell'opposizione, ma anche da un suo compagno di partito. Enrico Letta, intervistato da Minoli, dopo mesi di silenzio e riservatezza si toglie qualche macigno dalla scarpa. «Renzi racconta un Paese che non c'è. È una fase in cui la percezione delle cose vale più del reale».

servizi alle pagine 8 e 10