Trapani, Fazio è libero dopo un interrogatorio

Il candidato sindaco di Trapani Girolamo Fazio oggi è tornato libero, dopo la revoca dei domiciliari decisi dal gip di Trapani

Il candidato sindaco di Trapani Girolamo Fazio, che oggi è tornato libero, dopo la revoca dei domiciliari decisi dal gip di Trapani, "è ritenuto assolutamente non convincente dal pubblico ministero e dal gip". E' quanto scrive nel provvedimento di scarcerazione per il candidato sindaco di Trapani, Girolamo Fazio, il giudice per le indagini preliminari di Trapani, Caterina Brignone, che ha deciso anche il divieto di dimora a Palermo per il politico. Sempre il gip Caterina Brignone, scrive nel provvedimento che, durante l'interrogatorio, Fazio ha "ammesso di avere percepito da Vittorio Morace" l'armatore, padre dell'arrestato Ettore Morace, "nella forma 'anomala' del pagamento di fatture, una somma ben superiore a quella contestagli nell'incolpazione provvisoria e accertata". Ma una "giustificazione" ritenuta dal gip "non convincente". Il magistrato ha deciso di mantenere il divieto di dimora per Fazio perché, in questo modo, non potrà continuare a svolgere il suo mandato da parlamentare, dal momento che la sede dell'Assemblea regionale siciliana, è a Palermo.

Commenti

Accademico

Sab, 03/06/2017 - 18:54

Parente?

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 04/06/2017 - 09:05

Mi chiedo, se una persona affamata che per fame ruba qualche cibaria e viene arrestato,"""SE PURE QUESTO POVERO DISGRAZIATO E PERDIPIÙ AFFAMATO, RICEVA LO STESSO (AMICHEVOLE) TRATTAMENTO DA QUESTO GIUDICE"""!!! GENTE COME IL GIUDICE, NON VÀ RISPETTATA!!!