A Trapani i magistrati hanno già votato: eliminati tutti i candidati di centrodestra

Dopo il caso D'Alì, arrestato anche Fazio. Ed è un coro: rinviare le urne

Altro che primarie per selezionare i candidati. Altro che elezioni l'11 giugno per scegliere il sindaco. A Trapani il voto amministrativo è stato anticipato. E a votare al posto dei cittadini è stata la procura di Palermo, che in un sol colpo ha fatto bingo, eliminando dalla corsa due candidati su cinque. Di quale schieramento? Ecco, bravi, centrodestra, indovinato. E così all'indomani della richiesta di soggiorno obbligato per il senatore di Forza Italia e candidato primo cittadino Antonio D'Alì - due volte assolto dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa, ma ugualmente «pericoloso socialmente» per i pm che hanno chiesto l'obbligo di dimora un'ora dopo la presentazione delle liste - ecco che arriva l'arresto del deputato regionale, ex sindaco e noto imprenditore vinicolo Girolamo Fazio, per una storia di favori e mazzette legate al trasporto marittimo e alla Liberty Lines di Ettore Morace, anche lui arrestato. Vicende diverse, non legate tra loro. Ma con un denominatore comune: lo stravolgimento del quadro politico, con l'eliminazione dalla corsa a sindaco dei candidati del centrodestra.

Una situazione mai vista. Una sorta di riedizione in salsa giudiziaria dei «Dieci piccoli indiani» di Agatha Christie, o meglio dell'inciso finale del titolo, («e non ne rimase nessuno»). In corsa sono rimasti in tre, Pd, M5s e una lista civica di sinistra. D'Alì, ricevuta la richiesta di soggiorno obbligato che verrà discussa a luglio, ha deciso di sospendere la campagna elettorale. Ora la nuova bomba che mette fuori gioco l'unico candidato di centrodestra rimasto. Nel giro di 48 ore. Girolamo Fazio, Mimmo per tutti è stato arrestato per corruzione. Gli sono stati concessi gli arresti domiciliari. È accusato di avere fatto pressioni sul Cga per far dar torto alla Regione in un contenzioso con i re dei traghetti Morace. Non solo. A Fazio si contesta anche di avere fatto «indebite pressioni» per favorire Morace (alla moglie di uno dei Morace, Vittorio, voleva affidare la poltrona di assessore), e di avere avuto in cambio l'assunzione di un nipote, l'uso di una Mercedes e contributi per la campagna elettorale.

A Trapani è il caos. E da più parti si invoca il rinvio delle elezioni. «Procedere a carico di candidati il giorno dopo la formale presentazione delle liste, non contribuisce in maniera inesorabile a delegittimare le Istituzioni?», chiede il leader dell'opposizione all'Ars, Nello Musumeci. I Verdi si appellano al ministro dell'Interno Marco Minniti perché sposti la data del voto. E la stessa cosa fa il governatore Crocetta, a sua volta indagato: «A Trapani non ci sono più le condizioni per un voto democratico. Mi auguro ci sia un rinvio».

E il terremoto sfiora anche Palermo. Un avviso di garanzia è stato notificato a Marianna Caronia, ex deputata regionale, candidata per il Consiglio comunale con Fabrizio Ferrandelli. Ma lei annuncia: vado avanti.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 20/05/2017 - 09:16

è chiaro, a taranto c'è ILVA, ci sono tante cose sporche fatte dal PD e vogliono ancora comandare, perciò temono il centrodestra e cosi.... hanno fatto fuori grazie alla magistratura, venuta in soccorso al PD!! questa è la vostra idea di "democrazia" travestita da dittatura!!! bravi, furbissimi voi, tontoloni di sinistra, continuate a fare i vostri porci comodi!!!

umberto nordio

Sab, 20/05/2017 - 09:16

Se ( e sottolineo se) sono dei ladroni,hanno fatto bene.

@ollel63

Sab, 20/05/2017 - 09:25

I cani sinistrati, randagi e drofobi, distruggono l'Italia con l'aiuto delle solite sinistre maniglie giudiziarie. Meglio che arrivino tantissimi migranti musulmani. Ci pensarono loro a recidere, metaforicamente, certe teste sinistre.

mezzalunapiena

Sab, 20/05/2017 - 09:35

che la giustizia italiana sia agli ultimi posti nella classifica mondiale è un dato di fatto e continua a confermarlo.In america è la giustizia che deve dimostrare con prove che sei colpevole mentre in è l'indagato che deve dimostrare di essere innocente.

Totonno58

Sab, 20/05/2017 - 09:41

Strepitosa questa impostazione da Curva Sud Vs. Curva Nord in base alla quale la sottosegretaria Vicari, in quanto esponente del governo, si deve dimettere mentre quelli di centrodestra coinvolti nello scandalo sarebbero "già fatti fuori dai giudici"...della serie "sì, è tutto un magna magna ma quelli della mia parte non si toccano!"...complimenti!:)

giovanni PERINCIOLO

Sab, 20/05/2017 - 09:54

Bella la cosidetta "giustizia" itagliana!

giovanni PERINCIOLO

Sab, 20/05/2017 - 09:58

Non saprei se certi solerti magistrati abbiano il rolex o meno ma sicuramente hanno un orologio che più puntuale e preciso non si puo' quando si tratta di elezioni et similia..... L'unica cosa che non quadra é il fatto che detto orologio sia sempre e solo, sembrerebbe, orientato verso destra....

angelovf

Sab, 20/05/2017 - 10:47

Altro che Venezuela, è questo cos'è?

Anonimo (non verificato)

Giorgio1952

Sab, 20/05/2017 - 11:36

Chi fa il primo commento all'articolo? E' il terzo volta questa mattina, ho già scritto più volte che deve trattarsi di un topo da redazione che non è neppure bene informato, infatti a Taranto c'è l'Ilva peccato che qui si parli di Trapani!

buri

Sab, 20/05/2017 - 11:49

una belladimosreazione dell'imparzialità della magistratura, oppure una bella dimostrazione deòò'uso politico dei tribunali e non si vergognano neanche

Anonimo (non verificato)

pilandi

Sab, 20/05/2017 - 11:56

D'Ali Il 18 maggio 2017 la DDA di Palermo richiede per il politico siciliano, candidato sindaco nella sua città natale, il soggiorno obbligato, in quanto socialmente pericoloso.[15] Fazio arrestato per tangenti Direi che si sono fatti fuori da soli...

Anonimo (non verificato)

pilandi

Sab, 20/05/2017 - 12:02

@iovanni PERINCIOLO non credo sia così, credo che a destra ci siano più delinquenti o comunque dei delinquenti più stupidi che si fanno beccare, a partire dal gran capo.

pilandi

Sab, 20/05/2017 - 12:04

@mortimermouse nessuno teme il centrodestra, ci pensano da soli a darsi il martello sulle palle, perché sono stupidi, mariuoli stupidi, come i loro seguaci.

Ritratto di marystip

marystip

Sab, 20/05/2017 - 12:12

Bisogna metterselo in testa: siamo in pieno regime catto - comunista. Per uscirne c'è un solo mezzo, ma ci vogliono le palle.

squalotigre

Sab, 20/05/2017 - 12:15

Totonno58- D'Alì è stato due volte assolto dall'accusa di concorso esterno (reato inesistente perché non tipizzato e perché o si è mafiosi o non lo si è, tertium non datur).L'assoluzione però per certi PM non basta in quanto come diceva Davigo gli assolti sono solo coloro per i quali l'accusa non è riuscita a dimostrare la colpevolezza. Praticamente questo concetto vale per tutti i cittadini, siamo infatti in libertà provvisoria tutti, tranne i magistrati. Ma D'Alì, assolto, è pericoloso: lo dice la Procura e quindi è così; prove, nessuna, ma tant'è. La Vitali non si doveva dimettere assolutamente, ma per i piddioti come lei le dimissioni sono richieste per tutti tranne che per i loro comparielli/e. La Boschi docet.

agosvac

Sab, 20/05/2017 - 12:24

Se si continua così, andrà a finire che non saranno più necessarie le elezioni regolari: a decidere chi debba essere eletto saranno i magistrati, ovviamente, essendo di sinistra, gli eletti dovranno essere solo di sinistra!!! E poi dicono che non fanno politica e che vogliono essere indipendenti dalla politica!!!!!

Anonimo (non verificato)

Totonno58

Sab, 20/05/2017 - 12:40

squalotigre....facciamo finta che lei non ha scritto nulla che è meglio...non a caso hai parlato di D'Alì che io non ho neanche menzionato...lei è il classico esempio del genere che va tanto in Italia "tutti rubano ma sono ladri solo quelli della Curva opposta alla mia (che sono vittime dei giudici)"

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 20/05/2017 - 14:15

PILANDI, sarà, ma stanno creando grossi problemi alla democrazia!!

peter46

Sab, 20/05/2017 - 14:32

PERINCIOLO...il rolex orientato verso dx?Vuol dire che si 'vendono' ANCHE per un piatto di lenticchie,o no?,però... dov'eravate quando la Rosy(non la mauro,l'altra)fece tutto quel CASINO per gl'IMPRESENTABILI della sua parte politica?Ah!già che ve ne f...e(ga)va di ciò che stava per scatenare,l'importante era solo poter ripetere a pappagallo quel 'più bella che intelligente' che vi aveva 'imparato''lui',e ripetendo dopo di 'lui' che se la Bindi si esprimeva in quei termini,'gatta ci cova',vero?Solo e sempre rivolta verso dx l'orologeria' della magistratura,vero?

squalotigre

Sab, 20/05/2017 - 17:36

Totonno58 - lei si confonde. Che le vittime dei giudici siano quelli della curva opposta è un dogma proclamato proprio dalla curva che sta a sx. Esempi: le intercettazioni erano inattaccabili quando riguardavano Silvio, anche irrilevanti ai fini processuali e pubblicate solo a scopo di sputtanamento. Adesso che riguardano i sinistri sono fango. La Boschi che mente al parlamento e che è accusata di aver fatto pressioni su Credit, non si deve dimettere. La Cancellieri sì, lo diceva anche la Boschi. Il vero potere risiede nei magistrati che non rispondono dei loro errori per volere esclusivo di coloro che a sx hanno opposto ogni sorta di impedimento ad una riforma vera che prevedeva carriere separate e responsabilità civile (dovrebbe essere anche penale) dei giudici (il referendum vinto e le proposte del cdx le ricordano qualcosa?)Ma per favore...

leopard73

Sab, 20/05/2017 - 20:41

ED HANNO IL CORAGGIO DI DIRE CHE IN ITALIA Cè ANCORA LA DEMOCRAZIA!!! ORMAI E SOSPESA DA ANNI CON 4 GOVERNI ILLEGALI!! VOI COME LA CHIAMERESTE SE NON DITTATURA???