Il tribunale di Milano: "Appropriazioni denaro Bossi era consapevole"

Per il Tribunale di Milano, il fondatore della Lega Nord, Umberto Bossi era "consapevole concorrente, se non addirittura istigatore, delle condotte di appropriazione del denaro"

"Consapevole concorrente, se non addirittura istigatore, delle condotte di appropriazione del denaro". Così il Tribunale di Milano, nelle sue motivazioni, descrive il fondatore della Lega Nord, Umberto Bossi.

Secondo la sentenza del tribunale l'ex segretario, condannato a 2 anni e 3 mesi lo scorso 10 luglio, ha usato soldi provenienti "dalle casse dello Stato", "per coprire spese di esclusivo interesse personale" suo e della sua "famiglia". Condotte portate avanti "nell'ambito di un movimento" cresciuto "raccogliendo consensi" come opposizione "al malcostume dei partiti tradizionali". Sempre per il reato di appropriazione indebita erano stati condannati anche il figlio Renzo, a un anno e sei mesi, e l'ex tesoriere del partito, Francesco Belsito, a 2 anni e 6 mesi. I giudici hanno ritenuto che i tre (insieme a Riccardo Bossi, altro figlio di Umberto, giudicato separatamente con rito abbreviato) abbiano speso per uso privato i soldi dei rimborsi elettorali destinati alla Lega. Si tratta di centinaua di migliaia di euro usati daglio imputati per pagare multe, cartelle esattoriali, cene al ristorante, trattamenti di bellezza e casse di vino. La tesi della procura è che per Bossi "sostenere i costi della sua famiglia" con i fondi della Lega sia stato "un modo di agire consolidato e concordato".

Commenti

cgf

Ven, 05/01/2018 - 16:50

Meglio rifare la tappezzeria della barca e sulla fattura fa scrivere rifacimento..sala consigliare....comune di.... Poi, ovviamente paga QUEL comune

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Ven, 05/01/2018 - 16:52

In un paese appena appena normale ,la famiglia Bossi sarebbe tutta al gabbio, altro che "Roma ladrona",ma che ci volete fare , almeno la meta' dei governanti, sono delinquenti incalliti e da qui tutto cio' che ne consegue. Amen .

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 05/01/2018 - 16:52

eccolo , il padano , antropologicamente mariuolo !

PAOLINA2

Ven, 05/01/2018 - 16:55

Scommetto che Salvini era all'oscuro di tutto, io non c'ero se c'ero dormivo, mamma mia questa magistratura rossa cosa si inventa, loro puri e duri.

giovanni PERINCIOLO

Ven, 05/01/2018 - 17:02

Se ha rubato é giusto che paghi ma, se non ricordo male, alcuni anni fa c'é stato qualcuno che ha fatto ben di peggio con i soldi del partito ma non ricordo alcuna condanna per lui. Forse perché stava dalla parte giusta o perché ex collega?? Misteri della cosidetta giustizia itagliana!

ziobeppe1951

Ven, 05/01/2018 - 17:36

Schipetaro albanese....noi siamo gente seria..molto obiettiva..chi ha sbagliato paga e fuori dalle balle..a differenza di voi kkkomunisti che più sono ladri e più li premiate

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Ven, 05/01/2018 - 17:37

La filosofia di Mr. Bossi non è mai stata combattere le ingiustizie , ma solo dividere(segare in 2) il Paese : in un certo senso si può definire un falegname , anzi IL falegname . SuperSalam a tutti . Yeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 05/01/2018 - 18:07

---zio --------salvini stava là però---faceva come le 3 scimmiette---aughhhhhhhhhhhhh

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 05/01/2018 - 19:10

Ormai sta fuori dal giro. Quindi va giustamente punito. Comunque ricordo l'inconfutabile scandalino in cui rimase coinvolto, ma mi pare anche di ricordare che non ci fosse solo lui.

Cheyenne

Ven, 05/01/2018 - 19:41

non ci c rederò mai. Bossi non è un qualsiasi pdiota

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 05/01/2018 - 20:17

Cara Paolina2, toglitelo dalla tasta. Da come lo conosco Bossi non é assolutamente il tipo da rendere conto di come spende i soldi che maneggia, specialmente a uno come Salvini che é più giovane di trenta anni.

federik

Ven, 05/01/2018 - 21:06

Perché non è in galera il ladrone?

roberto zanella

Ven, 05/01/2018 - 21:16

ha scambiato il partito come cosa sua e lo era visto che dal notaio andaron in tre , Leoni , Lui e un terzo che non ricordo...ma il partito riceveva fondi pubblici ed è qui che ha cannato...una figura da ixxxxxxxe e da furbo montanaro ..di quelli che si preoccupavan della vigna del vicino ma erano loro che mettevano il diserbante sotto le piante....

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 05/01/2018 - 23:31

Da qualche sentinaio di migliaia di €uroo, a richiedere indietro 48 milioni ce ne passa!!! Io l'Umbero lo conoscevo bene perche ci andavo spesso a cena insieme e nella Lega a parte il PATELLI (IL PxxxA) prima e il BELSITO (il Calabrese mafioso poi) non faceva sapere a nessuno NEANCHE a Maroni, come faceva uso dei soldi del partito, figuriamoci a Salvini che era SOLO un consigliere comunale come lo ero IO. Ma se puo esservi di consolazione attenzione, NON era l'UNICO segretario di partito che si comportava in questo modo!!!!AMEN.

Duka

Sab, 06/01/2018 - 08:38

sE HA INTASCATO SOLDI DEGLI ITALIANI , PRIMA LI DEVE RESTITUIRE CON TANTO DI INTERESSI POI FINIRE IN GALERA. lui come tutti NON CHE QUELLI CON TESSERA la passino liscia.