Trump vuole fare l'esame a chi entra in America

Il candidato repubblicano propone un "test ideologico" per gli immigrati. "E impedirò internet agli jihadisti"

New York - Controlli estremi sugli aspiranti immigrati, stop temporaneo all'ingresso negli Usa dalle regioni pericolose del mondo, chiusura di internet: sono questi i pilastri della ricetta anti-Isis di Donald Trump. Il candidato repubblicano alla Casa Bianca cerca come di consueto di parlare alla pancia dell'America per invertire la tendenza negativa che lo vede in svantaggio su Hillary Clinton a livello nazionale e nella maggior parte degli stati chiave. E nel corso di un comizio in Ohio, il tycoon snocciola i punti chiave della sua dottrina, lanciando l'ennesima sparata: per combattere gli estremisti, vuole innanzitutto introdurre i cosiddetti extreme vetting, ossia test ideologici approfonditi delle persone che chiedono il visto d'ingresso per gli Stati Uniti, per bloccare tutti coloro che simpatizzano per gruppi estremisti e non abbracciano i valori americani. Inoltre, vuole imporre uno stop temporaneo all'immigrazione da tutte le regioni pericolose del mondo, e fermare l'espansione del terrorismo radicale islamico impedendone l'accesso a Internet. «Non possiamo permettere che Internet sia usato come strumento di reclutamento», afferma Trump,. Infine, ribadisce la promessa di mantenere aperto il carcere di Guantanamo.

Le sue parole scatenano come di consueto numerose critiche, a partire dal vice presidente Joe Biden, secondo cui The Donald è «un rischio per la sicurezza americana». A Trump «sarebbe piaciuto anche Stalin», aggiunge il numero due di Barack Obama, riferendosi agli apprezzamenti del tycoon verso alcuni leader come Saddam Hussein e Gheddafi. Mentre il Wall Street Journal rincara la dose in un duro editoriale chiedendo al re del mattone di cambiare e di «smetterla di accusare gli altri se vuole comportarsi come un candidato alla presidenza». Altrimenti, l'unica soluzione è «cedere la nomination all'aspirante vice, Mike Pence». Ma a turbare il sonno di Trump ci si mette anche il capo della sua campagna elettorale, Paul Manafort: il suo passato da consulente e stratega dell'ex presidente ucraino Viktor Yanukovych non è una novità, ma per la prima volta emerge l'ammontare dei compensi per i suoi servizi. Dal 2007 al 2012, Manafort ha ricevuto 12,7 milioni di dollari (circa 11,4 milioni di euro) dal partito filorusso di Yanukovych. E se da un lato la campagna della Clinton lo ha già criticato per i suoi legami con la Russia e per i suoi interessi allineati con il Cremlino, il nome del braccio destro di Trump è anche comparso in una indagine delle autorità ucraine volta a stabilire l'eventuale presenza di pagamenti illegali effettuati dall'ex leader di Kiev. Intanto, sembra che nella scuderia di Trump sia entrato Roger Ailes, l'ex presidente di Fox News travolto da uno scandalo sessuale, il quale secondo alcune fonti citati dai media Usa dovrebbe aiutarlo a prepararsi ai dibattiti presidenziali.

Commenti

VittorioMar

Mer, 17/08/2016 - 09:19

...l'Inghilterra lo può fare e lui NO!!

nem0

Mer, 17/08/2016 - 09:22

Mi pare di ricordare che stalin fosse un compagno più dei democratici cosiddetti progressisti che dei repubblicani . Il rovesciamento di Saddam e di Geddafi è stata una coglioneria che non ha certo portato benessere in Iraq ed in Libia. Certi popoli NON POSSONO e NON VOGLIONO essere democratici. Facciamocene una ragione. La vera violenza è imporre le proprie idee come verità assolute.

antipifferaio

Mer, 17/08/2016 - 09:34

Come fa TRUMP ad essere in svantaggio sulla Clinton è un mistero tutto giornalistico... La verità è che la democrazia è stata abolita e tutta la politica è divenuta solo spettacolo per i polli perchè tutto si decide a tavolino. Epoca buia e oscurantista questa...ci aspetta un nuovo Medio Evo....

Ritratto di gian td5

gian td5

Mer, 17/08/2016 - 10:09

Gentile Valeria, che c'è di male nel volersi accertare che chi ospitiamo in casa nostra non non abbia cattive intenzioni nei nostri confronti? Poiché, con l'accenno alla "pancia", mi pare che Lei scopra la sua simpatia "sinistra", le comunico che il democraticissimo (si fa per dire) Castro, in tutta la sua carriera di lider maximo, ha concesso una sola volta la cittadinanza cubana ad uno straniero.

linoalo1

Mer, 17/08/2016 - 10:13

Come dargli torto???Lui vorrebbe solo difendere la sua Patria!!!

marco m

Mer, 17/08/2016 - 11:11

VittorioMar e gian td5, l'Inghilterra il test lo usa per concedere la cittadinanza, non l'ingresso, e non è un "test ideologico". Poi magari qualcuno potrebbe chiedere a Trump come intende "vietare internet"ai jihadisti? Pensa che i pacchetti di dati chiedano il test ideologico a chi li usa?

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 17/08/2016 - 11:42

----------certo che ne dice di cavolate sto tipo----fare il test ai migranti musulmani che entrano negli states----scusi lei è un terrorista?-----nooo ma quando mai !---ok si accomodi pure------oppure impedire l'uso di internet ai musulmani con idee radicali---e mi dica di grazia--come è possibile fare questo tecnicamente???-----ed i destri che sono persone semplici---abboccano come pesci all'amo----anzi piuttosto che abboccare --direi che trump pesca a strascico---hasta siempre

alox

Mer, 17/08/2016 - 11:45

Strump vuole dettare agli altri la costituzione Americana ma e’ il primo a non saperla!

geronimo1

Mer, 17/08/2016 - 12:51

antipifferaiosono d' accordo con te... Sono i giornalisti a dare in svantaggio Trump... Perhe' i ben pesanti danno per scontato che non potra' MAI vincere... Secondo me enormi BROGLI faranno vincere la Clinton.. Il sistema elettorale americano e' vulnerabilissimo ai brogli, e' come se l' avessero costruito per FREGARE...... Ma se puoi votare via INTERNET, dai...e' una barzelletta... Dovrebbero associare il voto al DNA dell' elettore, la tecnica omai consente qualsiasi cosa... Sarei curioso di vedere cosa racimolerebbe la Clinton in condizioni "pulite": gli afro ispanici edi raical chic piu' irriducibili, ma quanti saranno???? Clinton in condizione

vince50

Mer, 17/08/2016 - 13:22

In modo sintetico e senza girarci attorno,idea più che corretta e applicabile.In casa mia entra chi dico io,e come dico io,non il resto del mondo.Finiamola una volta per tutte di definire razzista chi vuol essere degno di rispetto,le ca***te senza senso lasciamole ai rossi.

zucca100

Mer, 17/08/2016 - 13:35

Geronimo, trump predera' (per fortuna) per un semplice motivo. Molti repubblicani si tapperanno il naso e voteranno la Clinton pur di fermare questo svitato bancarottiere ballista che, tra l'altro, e" il,primo a sapere che non potrà vincere. Per questo spara una cazzata dietro l'altra

Tarantasio

Mer, 17/08/2016 - 14:14

Gentile Valeria, non capisco il suo modo di fare giornalismo, ovvero inserire opinioni personali (...si rivolge alla pancia...ennesima sparata...la sua dottrina..) nel bel mezzo della notizia. Lasci i commenti a noi lettori e si limiti ai fatti. Sia benedetta

Ritratto di ateius

ateius

Mer, 17/08/2016 - 14:31

mahh. potrebbe essere una idea. magari anche in casa nostra. Ma mi domando... è praticabile? nella realtà una proposta del genere..? Qui neppure si riesce a contarli.. quanti ne entrano, immagino negli Stati Uniti D'America. e Trump vuole farci pure l'esame...? mahhhh.- centinaia e centinaia di "esaminati" ogni giorno...? Trump se intendere vincere faccia proposte SERIE. altrimenti è un Bluff.

greg

Mer, 17/08/2016 - 14:57

VINCE50 - d'accordo con lei

greg

Mer, 17/08/2016 - 16:36

NON PUBBLICATO - Dopo che hanno iniziato a circolare notizie sempre più certe, cioè che la Hillary è affetta da Pakinson, la campagna denigratoria dei dem contro Trump è diventata parossistica. Infatti la Clinton non cita quali dovrebbero essere i suoi punti di programma, diventando l'eventuale sciagura nazionale, cioè presidenta, perché si sa benissimo che al primo punto c'è di scatenare qualche guerra in giro per il mondo, al secondo di accusare Putin d'essere responsabile anche del Diluvio Universale, al terzo l'organizzazione obbligatoria di gay e lesbo pride almeno una volta a settimana in tutti gli stati, al quarto di fare organizzare, a suo marito first husband, una nuova campagna per la concessione di mutui immobiliari senza garanzie anche ai barboni degli slums.......Ma la cosa più ridicola è che ci sia un uomo inutile come Jeo Biden a criticarlo, che la dice lunga sulla serietà del partito democratico. Vai Donald, prossimo Presidente USA

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Gio, 18/08/2016 - 08:39

Appello al Popolo Yankee al voto: attento a quei due! Cari della Little Italy. Siente a me nun c'è pensate a vuta a Hillaryetta, visto che Obama-Hillaryetta, vi ha spennati in Democrazia, Politica Estera ed Interno con problemi di razzismo e Diritto di essere difesi, allora perché avere e pagare 40.000 Policeman al New York City Police Department, il più grande dipartimento degli Stati Uniti d'America? Obama-Hillaryetta ha solo danneggiato il Business d'Italy di oltre 100mld€ e alla UE con l'embargo alla Federazione Russa ed oggi vedere Jet Russi partire dall'Iran per distruggere basi Is in Siria, mentre Obama-Hillaryetta gli hanno potenziato il nucleare e danneggiato Israele per l'amicizia con Terroristi Hamas€Ezbollah che non hanno nulla a che spartire col Popolo Palestinese martoriato essendo vittima di questi stupidi Politici con kalashnikov al a schiena e controllo di Kamikaze, anziché accettare convivenza?