Tutte le Medjugorje d'Italia

Alla fede non servono veggenti, ha recentemente detto Papa Francesco. In un'omelia mattutina ha messo in guardia contro «quelli che hanno sempre bisogno di novità dell'identità cristiana», che vanno in cerca dei «veggenti che ci dicono oggi la lettera che la Madonna manderà alle 4 del pomeriggio, e vivono di questo». Parole che sono suonate come una sconfessione dei fenomeni di Medjugorje. In realtà il pontefice non ha anticipato nessun giudizio su quanto avviene nella contrada bosniaca diventata in 30 anni una capitale del turismo religioso mondiale. Dalla pianura padana alla Sicilia, in Italia ci sono decine di veggenti, di statue della Madonna che piangono lacrime o sangue, di messaggi che invitano alla preghiera e alla conversione, di profezie più o meno catastrofiche. E dunque di folle che si ritrovano periodicamente, di pellegrinaggi, di Onlus nate per volontà divina con annesse raccolte di offerte e di 5 per mille.

da pagina 13 a pagina 15