Tutti gli affari e i legami politici del ras dei profughi con la Ferrari

Candidato Ncd, legami istituzionali. Ma recitava da benefattore

Roma La miglior difesa è l'attacco. Slogan perfetto per Paolo Di Donato, che dalla «sua» Sant'Agata dei Goti recitava la parte del leone nell'accoglienza migranti in provincia di Benevento. Gli affari vanno alla grande, le chiacchiere sono poche. Almeno fino a novembre 2015, quando il sito redattoresociale.it racconta i problemi di alcuni dei centri gestiti dal consorzio Maleventum, creato da Di Donato, che gestisce 13 strutture in provincia. Sovraffollamento, settimane senza acqua potabile, scarsi controlli. L'articolo è un sasso nello stagno, la replica è immediata. Non arriva da Di Donato, ma da tal Elio Ouchtati, 24 anni, che risulta amministratore unico della coop sociale, della quale Di Donato sarebbe solo «dirigente aziendale». Il consorzio si difende, ma in quell'articolo spicca la foto del «dominus» in posa accanto a una Ferrari 360 rosso fiammante. Arriva dal profilo Facebook dell'uomo, prodigo di immagini e piuttosto loquace (e polemico). Così, dopo che Mario Giordano gli dedica un capitolo di «Profugopoli» e il Giornale ne anticipa la storia decifrando l'identikit prima dell'uscita del libro, lui reagisce. «Non credo di fare una vita di lusso», dichiara a febbraio 2016. Lamentandosi dei soldi da pagare, negando che la Ferrari - e una Porsche - fossero sue, salvo poi ammettere di averle comprate «usate», definendole «stravecchie». L'uomo, che si è anche dato alla politica avvicinandosi a Ncd, dopo aver minacciato querele e gridato il suo sdegno su Facebook torna al lavoro, vantandosi semmai che da lì in avanti la tv si era ancora interessata a lui, ma solo in quanto «esperto di accoglienza». E rivendicando l'eccellente lavoro portato avanti con i migranti nonostante le infamanti accuse della stampa e degli invidiosi.

Ora Di Donato è finito ai domiciliari. Per la procura di Benevento ha messo su un sistema di corruzione per cui gli venivano assegnati più migranti di quanti potevano ospitarne i suoi centri, dove gli ospiti vivevano in pessime condizioni. Tanto, anche quando andavano via, sui registri venivano falsificate le firme dei migranti per farne risultare la presenza anche se non c'erano più. Proprio la foto in Ferrari è stata galeotta. Pare che abbia attirato l'attenzione di un concorrente nel settore dell'accoglienza costretto ad accontentarsi delle briciole, che aveva poi scoperto l'«asse» tra Di Donato e un funzionario della prefettura, mettendo tutto nero su bianco e denunciando l'uomo. E quando Di Donato capisce che non ci sono da rintuzzare solo le ispezioni e i controlli sui centri - per le quali veniva regolarmente avvertito in anticipo - ma che il cerchio di un'indagine su di lui gli si sta stringendo attorno, grazie alle gole profonde che gli spifferano dell'inchiesta, elargisce regali - secondo la procura tra questi c'è anche un'automobile - mette appartamenti a disposizione e ottiene una «visura» abusiva sui terminali della procura, che però non sfugge alla Digos, che pizzica la talpa immortalata insieme a Di Donato dalle telecamere del palazzo di giustizia mentre «controlla» la situazione. In fondo lui stesso, a ottobre del 2016, spiegava quanto fosse difficile gestire quei 1000 migranti: «Facciamo del nostro meglio, stando attenti a quello che si può fare e non si può fare, dovendoci sostituire in più occasioni ad alcuni organi, istituzioni e poteri dello Stato». Forse su quello che non si può fare non è stato abbastanza attento.

Commenti

killkoms

Ven, 22/06/2018 - 22:25

i buoni samaritani!

Reip

Ven, 22/06/2018 - 22:30

C’E’ QUALCHE SINISTRICOLO CHE VUOLE COMMENTARE L’ARTICOLO? CHE FINE HANNO FATTO I BUONISTI CATTOCOMUNISTI DI PARTE, PRONTI PER LORO INTERRESSE PROBABILMENTE, AD ACCOGLIERE I FINTI PROFUGHI CLANDESTINI? LO CAPITE ADESSO CHE IL PD E LA SINISTRA PER ANNI VI HANNO INGANNATO, CONVINCENDOVI DI DOVER ACCOGLIERE MILIONI DI AFRICANI, NASCONDENDO E CELANDO IL VERO BUSINESS DELLA ACCOGLIENZA DEI FINTI PROFUGHI CLANDESTINI! FINALMENTE LA VERITA’ INIZIA A EMERGERE E SIAMO SOLO ALL’INIZIO! RENDETEVI CONTO SINISTRI COGLIOXX CHE FARABUXXX COME RENZI, BOLDRINI, ALFANO, DEL RIO ETC.. VI HANNO PALESEMENTE INGANNATO, E CHE ANDREBBERO PROCESSATI E MESSI IN PRIGIONE, PERCHE’ HANNO ATTENTATO ALLA SICUREZZA VOSTRA E DEI VOSTRI FIGLI, PERMETTENDO L’INGRESSO IN ITALIA A CENTINAIA DI MIGLIAIA DI TAGLIAGOLE, PEDOFILI, STUPRATORI E TERRORISTI CHE NESSUNO CACCERA’ PIU’ VIA!

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Ven, 22/06/2018 - 22:34

Assomiglia al mago otelma.

Una-mattina-mi-...

Ven, 22/06/2018 - 22:43

STRAMALEDETTO MAIALE, DISGRAZIATO, FETENTE... HO FINITO I COMPLIMENTI

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 22/06/2018 - 22:54

RISORSE, RISORSE,RISORSE,RISORSE,RISORSE,RISORSE,RISORSE,RISORSE,RISORSE,RISORSE,RISORSE,RISORSE,RISORSE,RISORSE,RISORSE,RISORSE,RISORSE,RISORSE,x 142 VOLTE fino ad arrivare ai 1000 caratteri!!!!!lol lol.

Ritratto di saggezza

saggezza

Ven, 22/06/2018 - 23:01

Se la medesima gestione la fa la chiesa, le ong e le cooperative viene invece chiamata carità e solidarietà.

Ritratto di roberto_g

roberto_g

Ven, 22/06/2018 - 23:03

E' evidente a chiunque possieda un cervello funzionante, che le ONG collaborano con i trafficanti Libici e Tunisini, e dividono con loro i proventi di quanto pagato dai disperati emigranti: le cifre oscillano tra 1 1.000 ed i 1.500 Dollari USA per persona. Le ONG conoscono SEMPRE in anticipo le date, le ore e le coordinate GPS dei gommoni, per presentarsi all'appuntamento e raccogliere i cosiddetti "naufraghi". Ora manca solo un serio organismo internazionale che riconosca ufficialmente questa vergognosa situazione, ed agisca di conseguenza.

yulbrynner

Ven, 22/06/2018 - 23:04

ma che sfiga.. non e' un comunista!!! e nemmen odi sinistra!! x una volta... miracolo! potete sfogare le vostre frustrazioni l'acidita' di stomaco riempiendo d'insulti sto tizio

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Ven, 22/06/2018 - 23:08

Questo per la provincia di Benevento. Quante sono le province italiane ? 110, se non ricordo male

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Ven, 22/06/2018 - 23:11

Così, d'acchito, pensavo fosse del trentino o della val d'Aosta, data l'immagine.....

DRAGONI

Ven, 22/06/2018 - 23:17

se ce ne era bisogno ecco una eclatante ulteriore dimostrazione degli affari che ruotano intorno ai così detti emigranti.

nunavut

Sab, 23/06/2018 - 00:00

@ yulbrynner 23:04 A me sembra che in quegli anni il capo di NCD,dopo aver tradito Forza Italia, sedeva sempre alla destra del vostro padre eccelso Renzi e guarda caso era il SUO = PD Ministro degli Interni.

Divoll

Sab, 23/06/2018 - 00:00

Ecco quelli che lucrano sull'Italia, sugli italiani e sul futuro di tutti noi. Un criminale che andrebbe messo in galera per anni e anni.

Divoll

Sab, 23/06/2018 - 00:03

youlbrinner - Perche', pensi che quelli di sinistra lucrano di meno? Ah, ah.

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Sab, 23/06/2018 - 01:08

Le risorse boldriniane servono a far acquistare la ferrari ai bravi gestori dei centri di accoglienza.

Ritratto di abate berardino

abate berardino

Sab, 23/06/2018 - 01:11

yulbrynner , mi sembri uno dei polli di don abbondio .Anziche indignarti per lo schifo che cè dietro questa faccenda , cerchi comunque un occasione per attaccare gli altri che commentano qui solo per vendicarti delle offese subite(e a buon ragione) per i tuoi post sinistroidi.

brunog

Sab, 23/06/2018 - 02:10

Anche la Chiesa e' sulla stessa strada, non per niente sono cosi' interessati all'accoglienza. Francesco lo sa che coi migranti ci sono tanti soldi in ballo.

Ritratto di gianky53

gianky53

Sab, 23/06/2018 - 07:44

NCD il partito di Algerino Afgano... ex pupillo di Silvio, ex ministro degli Interni prima di fare il ministro degli Esteri del conte Gentiloni, come dire un perfetto sconosciuto per quelli del Cara di Mineo.

ekat

Sab, 23/06/2018 - 08:33

Storia emblematica di quello che è accaduto in questi anni. Inquieta il silenzio assordante di chi ancora oggi lancia invettive contro chi aveva denunciato per tempo le distorsioni del “sistema accoglienza”. Inoltre parlare di Sud solo e soltanto in riferimento alla mafia (se tutto è mafia, niente finisce con l’esserlo), come fanno i noti “professionisti dell’antimafia”, è servito di fatto a nascondere fenomeni non meno gravi e che incidono pesantemente su un tessuto già lacerato di suo. Va bene che la sinistra viaggia sempre in ritardo sulla storia, ma che sia un partito nato al Nord, con la sua politica, a far emergere queste contraddizioni è francamente curioso.

Massimom

Sab, 23/06/2018 - 09:37

Caro pelatone yulbrynner, non è comunista ma è amico del traditore al fano sostenitore di tutti i governi cattocomunisti di questi ultimi anni, alleato dei pidioti in tutte le ultime elezioni, benedetto ed osannato per anni dai tuoi amici sinistri al completo, nonché in procinto, prima della disfatta, di entrare nel partito dei banchieri bancarottieri.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 23/06/2018 - 14:54

roberto_g ma provengono dalle guerre , sai quante bombe cadono in Tunisia Algeria Marocco mentre i turisti si godono il sole alla spiaggia? Vanno a zig zag per evitare bombe e proiettili della guerra in corso. Il PD lo sa bene.