"Ue prigione, noi vogliamo uscire". Ecco il partito che l'ha scritto nel simbolo

È cominciata la presentazione dei simboli al Viminale per le elezioni europee. In fila anche i rappresentanti di Casapound

"Siamo in fila da ieri sera, queste saranno elezioni importanti. Noi siamo con Destre Unite per rappresentare l'unica forza politica che vuole uscire da questa Unione europea. Questa Europa non è un condominio come dice Salvini ma una prigione". Lo ha affermato Luca Marsella di Casapound.

Oggi è cominciata la presentazione dei simboli al Viminale per le elezioni europee del prossimo 26 maggio. In fila anche i rappresentanti di Casapound, con il leader del partito Simone Di Stefano.

"All'Europarlamento - ha spiegato Di Stefano - rappresenteremo quei temi abbandonati da Salvini e Di Maio. Noi vogliamo uscire dall'euro e dalla Ue. Bisogna ripartire da zero: fuori dalla Ue, potremmo essere il Giappone d'Europa".

Per le europee il partito "non dovrà raccogliere firme - ha continuato Di Stefano -. Nel simbolo di Casapound c'è anche il richiamo all'Alleanza Europea Movimenti Nazionali (Aemn), che fa capo all'europarlamentare ungherese Bela Kovacs". Alle elezioni Casapound si presenta alleato con Destre Unite. Nella parte inferiore del logo c'è infatti una striscia blu con la scritta 'Destre unite Aemn'

Commenti

killkoms

Dom, 07/04/2019 - 11:48

prigione di popoli!

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 07/04/2019 - 17:28

Se loro prendono il potere allora si che vedremo prigione e ben peggio!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Dom, 07/04/2019 - 17:36

qualsiasi persona normale vorrebbe uscire da questa trappola...tutti,esclusi i sinistri,ovviamente.ah,scusate,avevo parlato di persone normali

ex d.c.

Dom, 07/04/2019 - 21:50

L'EU è indispensabile soprattutto per gli italiani che non sanno scegliere i leader. Piuttosto deve essere modificata