Unicredit, i legali confermano: pressioni per salvare Etruria

Uno degli studi fiduciari ammette l'interessamento della Boschi per l'istituto. Il dossier fu poi accantonato

La vera prova, se servisse, è arrivata. Uno degli studi legali fiduciari di Unicredit, che ha sede ad Arezzo, conferma a distanza di sette mesi che «la Boschi mente» e che «Ferruccio de Bortoli ha ragione». Come scritto nel suo libro Poteri forti (o quasi). Federico Ghizzoni, allora ad di Unicredit, nel novembre 2014 venne avvicinato dall'ex ministro delle Riforme del governo Renzi, Maria Elena Boschi, che gli avrebbe rivolto richieste «specifiche» per salvare la banca nella quale il padre Pier Luigi era vicepresidente dal 2014 e consigliere dal 2011. Ma non trapelano i dettagli «per non violare il segreto professionale».

Secondo indiscrezioni, gli chiese una soluzione per Banca Etruria, in situazione pre-comatosa a causa di 3 miliardi di crediti deteriorati. La richiesta che la Boschi fece era quella che Unicredit potesse pensare all'acquisizione della popolare aretina. Ghizzoni incontrò la Boschi il 4 novembre 2014, il giorno in cui ricevette la richiesta di un interessamento, sebbene l'attuale sottosegretario continui a negare quella richiesta ma sulla quale oggi arriva la conferma dello studio legale fiduciario Unicredit.

Il super banchiere di Unicredit incontrò la Boschi in occasione dei 15 anni della nascita del colosso bancario. Sarebbe stata quella l'occasione colta dal ministro per la sua «proposta indecente». Ghizzoni poi incontrò anche, il mese successivo, l'ultimo presidente di Etruria, il geometra Lorenzo Rosi, ma di questo non ci sono conferme. Solo Rosi sa di quell'incontro e forse lo rivelerà in commissione d'inchiesta, dove lo aspettano.

Comunque, in quei mesi ci fu poi davvero un lavoro di approfondimento di Unicredit nei confronti di Etruria, segno che Ghizzoni obbedì alle richieste rivolte dalla ministra. Il dossier finì addirittura all'area fusioni e acquisizioni, nelle mani della manager Marina Natale, ma venne accantonato subito proprio per i troppi crediti deteriorati accumulati dalla banca.

Ironia della sorte oggi Ghizzoni è diventato presidente di Rothschild Italia, ovvero uno dei big del settore al quale finirono una parte delle consulenze da 13 milioni di euro erogate da Banca Etruria tra il 2008 e il 2013, e che oggi vengono contestate dalla procura perché «non dovute». Contratti ratificati dal cda nel quale sedeva anche babbo Boschi e che potrebbe essere accusato per questo di distrazione patrimoniale. I pm devono però ora dimostrare che quelle consulenze fossero false o gonfiate. Anche Ghizzoni è in attesa di essere chiamato a deporre in commissione d'inchiesta.

Un altro avvocato di Arezzo, invece, riferisce sui risparmiatori di Etruria: «Non capiscono perché Mps sia stata trattata in un modo e loro in un altro. Restituzione delle subordinate al 100% senza limiti di reddito per quelli di Mps, arbitrati e paletti ai rimborsi per quelli di Etruria. Se avessero ridato tutto con un decreto correttivo di questa storia non fregherebbe più nulla a nessuno. Del Boschi importa solo alla politica».

E fa strano sentire pure la Cgil scagliarsi contro Renzi e il Pd. «Per il Pd questo è un autogol spaventoso - commenta Alessandro Mugnai, segretario Cgil di Arezzo - Inutile che continuino a fare le verginelle. Il fatto che non ci sia stato controllo da parte di Bankitalia e Consob non smarca il cda dalle sue responsabilità perché è lì che sono state prese le decisioni e questo è fuori da ogni discussione. Solo dopo ci sono responsabilità che attengono agli organi ispettivi, ma la prima responsabilità di tutte è quella del cda. Quindi la smetta Renzi di attaccare solo Bankitalia, è una cosa che non regge. Il commissariamento poi era un atto dovuto». Per il resto ad Arezzo tutto tace «ma qui siamo solo agli inizi, di sostanza ce n'è ancora molta - dice ancora Mugnai - Noi seguiamo 1.700 persone che sono state truffate, sono pensionati che hanno perso i risparmi di una vita, che da un giorno ad un altro si sono visti dilapidare delle loro risorse. Alcuni sono andati in rovina, altri non dormono più la notte. A noi interessano queste cose, non le loro acrobazie politiche».

Dalla procura, chi incrocia il procuratore capo Roberto Rossi in corridoio o ha modo di scambiarci due chiacchiere, riferisce che, malgrado il caos verbali in commissione d'inchiesta, il magistrato «si sente molto tranquillo ed sicuro di quello che fa» e conferma che «sul Boschi non c'è niente». A questo punto, forse, c'è di più sulla Boschi.

Commenti

venco

Ven, 08/12/2017 - 18:27

E allora Boschi? vai avanti con la querela

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Ven, 08/12/2017 - 18:31

Capirai, e che ci volevano le prove per sapere, che la Boschina mentiva sulla banca di famiglia? Certo che racconta bugie, ha imparato dal Pinocchio di Rignano, come tutti i piddini leopoldisti!

Romolo48

Ven, 08/12/2017 - 18:32

Qualcuno si meraviglia?

PDIsla§

Ven, 08/12/2017 - 18:38

On.Casini il 31 dicembre 2017 ci saranno o no il fuochi pirotecnici? Al finale luminoso, vogliamo il Pallone di Maradona..ROSSO democrat.

Massimo Bernieri

Ven, 08/12/2017 - 18:41

Con di mezzo il PD, finirà tutto nel binario morto al contrario di Dellutri che sarà lasciato morire in galera cosa che neanche capita a un pluri omicida.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 08/12/2017 - 18:43

Per molto meno in USA ci sarebbe una condanna a decine di anni di galera.

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 08/12/2017 - 18:49

La boschi non puo ammettere di aver mentito! evidentemente si tratta di una montatura dei suoi avversari politici per discreditarla agli occhi del mondo: lei pura ed illibata fanciulla !

hellas

Ven, 08/12/2017 - 18:53

Questo stato ( minuscola voluta) fa paura.... Una vicenda come quella di Dell'Utri fa venire in mente la giustizia dei Paesei di oltre cortina.... Roba da Bielorussia....Non siamo una democrazia liberale, questa è una oligarchia nelle mani della magistratura più violenta e fuori controllo che ci sia in occidente.... Ripeto: uno stato sgangherato, ingiusto, violento, che fa paura....

swiller

Ven, 08/12/2017 - 19:14

E quí casca la boscherella alé.

Nerone48

Ven, 08/12/2017 - 19:17

Adesso arriva lei ,apre piano la porta e poi e poi,sento il fiato del magistrato che è pure caldo ,Ghizzoni salva papà che io e poi e poi e poi.Vergogna zecche la magistratura vostra complice vi dovrebbe arrestare tutti il 20%dei votanti in Italia voi x ruberie e chi vi vota x idiozia.

blu_ing

Ven, 08/12/2017 - 19:31

quindi a sta tizia la buttiamo in un centro di recupero tossici o immigrati?, i tossici so tutti rincoglioniti, meglio li afriCCANI che stanno arrasciati commacchè

Antonio43

Ven, 08/12/2017 - 19:31

Questa pur di rimanere a galla sta mandando suo padre in galera. Certo dalla sua posizione si può difendere meglio, ma a quanto pare non basta più l'arroganza, vengono a galla i fatti e non fa più paura a nessuno. Era meglio se si toglieva di torno alla bocciatura del referendum, forse l'avremmo pure dimenticata e la banca Etruria non sarebbe il fantasma che tutte le notti va a farle compagnia. E se suo padre sarà condannato, i pomodori marci che le arriveranno in testa saranno meritati.

Ritratto di pao58

pao58

Ven, 08/12/2017 - 19:36

E adesso...? Basteranno tutte le spiagge italiane per insabbiare pure questa...? Coraggio verginelle innocenti, fateci ridere ancora una volta...!

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Ven, 08/12/2017 - 19:37

La bugia è il fondamento stesso dell'esistenza dei latini : perciò agenti FBI per indagini a tutto campo : quando finito , pubblicare i risultati sulle maggiori riviste mondiali e devolvere il ricavato al FAADFMD(Fondo Africani Affamati per Debellare la Fame nel Mondo Definitivamente) . Yeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Anonimo (non verificato)

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Ven, 08/12/2017 - 19:41

Non ci credo. Sono solo fake news è vedrete che l’organismo sponsorizzato dal PD e da Boldrini lo dimostrerà. Non può essere vero. Vi rendete conto che state parlando dei comunisti? Al massimo tra di loro ci possono essere compagni che sbagliano. Non state parlando di Berlusconi, per definizione causa di tutti mali dell’Italia. Non parliamo dei fascisti neri per incanto usciti dalle loro tombe. Nemmeno si tratta dei fascisti teutonici di Hitler; si tratta dei fascisti rossi, geneticamente diversi. Sono positivisti atei, ma convintissimi di aver ricevuto da Dio in persona il compito di stabilire nel mondo la dittatura del proletariato e di gestirla, loro non proletari, senza opposizioni di sorta, senza rendere conto a nessuno, perché al di sopra di ogni sospetto. (…post 2)

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Ven, 08/12/2017 - 19:41

(…post 2) – Mi meraviglia la presa di posizione del segretario Cgil di Arezzo. Come si fa a stabilire la dittatura del proletariato senza trasformare tutti i cittadini in proletari? «pensionati che hanno perso i risparmi di una vita, che da un giorno ad un altro si sono visti dilapidare delle loro risorse»? Sono diventati proletari, punto e basta! Fin dai tempi del «grande piccolo padre» Stalin, avere un conto in banca, tranne per quelli designati da Dio per reggere la dittatura del proletariato, era il peggiore dei peccati: essere capitalisti. Brrrh che orrore!

Silvio B Parodi

Ven, 08/12/2017 - 19:45

bugiarda e ladra!!!!

Ritratto di pinox

pinox

Ven, 08/12/2017 - 20:04

ha anche querelato de bortoli, che vergogna, scappi in brasile e si nasconda per sempre!!!

Ritratto di pinox

pinox

Ven, 08/12/2017 - 20:05

the end ministra!!!

nunavut

Ven, 08/12/2017 - 20:07

Ahi Ahi!! se tutto ciò fosse varamente vero e documentato o ammesso dagli interessati non vedo come la Boschi non debba dimettersi.Mi sorge il dubbio che certi poteri forti dei dissidenti siano in alla ricerca di rottamare il giglio magico renziano,forse dimenticando le fosche faccende della banca Monte dei Paschi di Siena che potrebbe rivelarsi la vendetta del giglio magico.

vince50

Ven, 08/12/2017 - 20:18

Ma no dai non ci credo,non è possibile...........

corivorivo

Ven, 08/12/2017 - 20:23

la faccia da troietta ce l'ha...

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 08/12/2017 - 20:37

dove mangiano i comunisti poi alla fine c'è sempre puzza di .....

Giorgio5819

Ven, 08/12/2017 - 20:41

Un comunista che mente? ... ohibò...cos'è questa novità ?

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Ven, 08/12/2017 - 20:54

Questi sono verginelle come lo sono quelle "signore" che stazionano sul raccordo anulare!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 08/12/2017 - 23:35

Attenzione al gioco delle tre carte. la verità la sanno tutti, ma con quel gioco misterioso apparità il contrario. Chi vuole scommettere?

Marcello.508

Sab, 09/12/2017 - 00:07

Nihil sub sole novi, tuttavia è bene attendere l'esito della deposizione di Ghizzoni. Qualcosa mi dice che...

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 09/12/2017 - 07:46

perché mente?? non mente ma confonde solo la verità col falso: questa donna è incapace di discernere tra il bene ed il male: eppure e li e gioca a fare il ministro!

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 09/12/2017 - 07:53

il linguaggio del corpo lascia comunque tracce di una verità celata in modo reversibile quando tale linguaggio non è frutto di un attento studio: le dita appoggiate alla bocca ne sono una testimonianza soprattutto quando questo atteggiamento tende a dimostrare una accurata preparazione al dialogo in corso e quando tendono a nascondere la verità.

Happy1937

Sab, 09/12/2017 - 08:19

Chissà se il bel Ferdinando si allontanerà quando sentiranno Ghizzoni come ha già fatto in occasione dell'audizione del Procuratore Rossi?

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 09/12/2017 - 08:38

un gruppo di ricercatori guidati dal professore Jonathan Rowell, dell’Università del Tennessee ha portato avanti uno studio pubblicato adesso sulla rivista scientifica “il naturalista americano”per definire il perché molte creature agiscano in modo ingannevole: evidentemente si tratta dello stesso spirito di sopravvivenza e della possibilità di restare in vita più a lungo, ad indurre creature ad agire in modo giudicabile falso ed ingannevole: esattamente come potremmo oggi essere chiamati a giudicare il comportamento della signorina Boschi che per questioni di sopravvivenza è portata anche a modificare a proprio vantaggio la realtà delle cose senza che, secondo lei, in tali atteggiamenti, si possa ritrovare motivo di condanna per presunta falsità. La falsità, secondo la sinistra e quindi secondo la Boschi, non esite se non bell' atteggiamento degli avversari politici e non.Lei è la verità e pertanto non è nemmeno giudicabile!