Varoufakis all'attacco della Bce: "Statuto scritto dalla Bundesbank"

Tsipras: "Sono ottimista". Ma da Cernobbio Varoufakis torna ad alzare i toni: "Alla Bce decide la Bundesbak"

Il nuovo attacco di Yanis Varoufakis a Mario Draghi arriva, pesantissimo, durante i lavori del Forum Ambrosetti a Cernobbio. Non solo mette in dubbio la validità del quantitative easing avviato lo scorso lunedì, ma straccia lo statuto della Banca centrale europea. "Mi dicono che la Bce non accetterà mai discussioni circa lo swap perché è scritto nello statuto - ha spiegato il ministro delle Finanze in un giro di tavolo durante i lavori del workshop - mi dispiace, signore e signori, ma lo statuto è stato scritto dalla Bundesbank".

Alexis Tsipras è "ottimista" che si possa trovare una soluzione per risolvere la grave crisi della Grecia. Eppure più che dialogare per risolvere l'emergenza Grecia e Troika vanno avanti in un estenuante braccio di ferro che sembra non aver fine. L'ultimo capitolo di questo scontro è stato l'attacco frontale di Varoufakis a Draghi e alla "sua" Bce. "L’unico aspetto radicale è che non accettiamo la nozione che un programma fallito debba essere accettato e continuato semplicemente perchè le regole sono regole e non devono evolvere", ha argomentato il ministro delle Finanze greco sottolineando che le regole dovrebbero seguire gli interessi dell’Europa: "Non abbiamo mai avuto l’Efsf".

Fonti vicine alla Bce hanno, infatti, fatto sapere che non verrà mai accetteto discussioni sullo swap perché così è scritto nello statuto."Mi dispiace, signore e signori, ma lo statuto è stato scritto dalla Bundesbank - ha tuonato Varoufakis - non accetto che la Bundesbank, autrice dello statuto della Bce, abbia mai immaginato che Trichet avrebbe comprato titoli greci, quindi non vedo come lo statuto della Bce vieti qualsiasi tipo di ristrutturazione di quei titoli". Il titolare delle Finanze elleniche ha, poi, invitato Draghi a valutare una forma alternativa di quantitative easing che sia finanziato al 100% da obbligazioni della Banca europea degli investimenti per comprare i bond sui mercati secondari. "Mi piacerebbe chiamarlo piano Merkel", ha chiosato.

Commenti

buri

Sab, 14/03/2015 - 11:35

L'eterna Germania che rema contro il resto dell'UE facendo di tutto per vanificare gli sforzi degli altri, vedi l'ultima mossa per diminuire i salari tedeschi annullando così i possibili risultati degli altri per diminuire il costo del lavoro. cpmsidera ò'IE una sua colinia

flip

Sab, 14/03/2015 - 11:38

Varoufakis ha perfettamente ragione. e da come si comportano i leccapiedi la Germania ha imposto anche altro.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 14/03/2015 - 11:53

Un altro che ha scoperto l'acqua calda. La ue, la Bce non sono nient'altro che il lungo tentacolo del governo tedesco. Lavorano, agiscono, in totale obbedienza degli interessi tedeschi, all'unico scopo di favorire la Germania. Tutti gli altri sono servi, noi per primi. I tedeschi dopo 100 anni hanno capito che per comandare non serve ne la grande Berta, né i panzer, ne le Ss. Meglio la finanza e lo spread, molto meglio della divisione totemkompf delle Ss. Grazie al fenomeno di averci detto quello che tutti sanno ma non vogliono ammettere.

agosvac

Sab, 14/03/2015 - 11:58

Il ministro greco sbaglia a prendersela con la BCE e Mario Draghi, infatti Draghi è l'unico che può tenere sotto controllo le idiozie della Bundesbank di quel mezzo cxxxxxxe di weidman!!! Il nemico della Grecia e di tutta l'UE non è la BCE ma cruccolandia che vorrebbe che la BCE fosse diretta da loro. Guai se non ci fosse stato Mario Draghi! A quest'ora ci sarebbe il terzo reich, questa volta economico e non militare, a guidare l'UE verso la rovina più completa.

nerinaneri

Sab, 14/03/2015 - 12:07

...certo, voi siete per la solidarietà...tipico parassitismo italiota...

filder

Sab, 14/03/2015 - 12:12

E come non si può che dare ragione a Varoufakis l'Europa germanocentrica con a guida i krucchi vogliono diventare i padroni dei popoli Europei con pace dei coxxxoni che gli baciano i piedi

nerinaneri

Sab, 14/03/2015 - 12:22

agosvac: tu sei siciliano

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Sab, 14/03/2015 - 12:27

Lo statuto è stato scritto dalla Bundesbank e, per gli italiani tutti, sottoscritto da quel .... (a scelta di chi legge), con la faccia di Romano Prodi

19gig50

Sab, 14/03/2015 - 12:41

Ci rendiamo conto? Questi sono sull'orlo del baratro e alzano la voce intimorendo l'Europa su quanto potrebbe accadere. Noi che stiamo appena, appena meglio, invece di alzare la voce, ci caliamo le brache. Se tutte le nazioni in difficoltà facessero come fa la Grecia, sicuramente la Germania abbasserebbe le penne e scenderebbe a compromessi per paura di chiudere baracca.

Ritratto di Kommissar

Kommissar

Sab, 14/03/2015 - 12:43

Ah certo...Sarebbe stato meglio se il Duce d'Europa fosse stato Berlusconi, grande statista e guru dell'economia (la propria). Purtroppo era occupato diversamente con certi cul.etti, e allora la cul.ona ne ha approfittato...

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 14/03/2015 - 12:57

Ha ragione Voroufakis. La Ghermania organizza ed impera. Primo comandamento: fare i suoi interessi. Però noi non possiamo lamentarci troppo, dato che abbiamo fatto di tutto per facilitarle in compito. Da Prodi in poi tutti in fila e nessuno escluso. Vorrei sapere chi siano stati i furboni che hanno sottoscritto per noi i vari protocolli di Dublino, accettando di diventare un "ghetto" per africani in fuga senza arte né parte.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 14/03/2015 - 13:50

KI VOLEVI KE LO SCRIVESSE LO STATUTO. UN COMUNISTA DI MxxxA STOLTO COME TE ?

GENIUZZO

Sab, 14/03/2015 - 13:51

GRECI IMBOGLIATI: TSIPRAS & VAROUFAKIS AUTORI DEL PREMIATO MANUALE:" COSA PROMETTERE AI CITTADINI PER VINCERE LE ELEZIONI, SENZA POI MANTENERE GLI IMPEGNI E VIVERE FELICI". METODO ESTENSIBILE AL RESTO DELL'U.E.(SPAGNA INCLUSA).

Silviovimangiatutti

Sab, 14/03/2015 - 14:12

La Grecia ha ovviamente le sue colpe. Ma i politici di tutta europa che hanno deciso in modo avventato di aderire all'Euro, hanno le loro.

Blueray

Sab, 14/03/2015 - 16:03

Varoufakis ha scoperto l'acqua calda!

moshe

Sab, 14/03/2015 - 18:14

Ha perfettamente ragione, però dovrebbe essere meno ciarliero e decidersi se stare dentro o fuori; io mi auguro "fuori", potrebbe essere un buon via all'abbandono della ue anche da parte nostra!