Vendola spara a zero contro Renzi e il suo Pd

Il leader di Sel attacca il premier e le sue politiche: "L'autoritarismo è un vizietto di Renzi"

"Il Pd non c'è più. C'è il partito della nazione, che si fonda su due pilastri: populismo dall'alto e trasformismo". Nichi Vendola, dalle colonne del Corriere della Sera, attacca il partito del premier sugli impresentabili del Pd candidati alle prossime Regionali:"Non è fisiologico imbarcare quadri legati a Cuffaro e Lombardo in Sicilia, seconde file di Scajola in Liguria. Per non parlare della presenza di gomorra, denunciata da Saviano nella Campania di De Luca. Populismo e retorica del cambiamento si saldano con i poteri forti e le piccole nomenclature. E' il tramonto della politica come partecipazione, che rinasce come pubblicità e talk". Poi un deciso affondo al premier e alle sue scelte di governo: "L'autoritarismo è un vizietto di Renzi. Cosa rimproveravamo a Berlusconi? - chiede Vendola - Confidenza con la mafia, attacco al mondo del lavoro, alla scuola pubblica e alla democrazia parlamentare. Vedo sinistre somiglianze con lui. E poi la scuola: si costruisce la figura del preside-gerarca e si svalorizza la funzione dell'insegnamento".

Il presidente della regione Puglia ragiona poi sulle divisioni dentro il Pd e il futuro della sinistra: "La diaspora è importante. Porterà a compimento la mutazione del Pd consentendo di uscire dalla strabiliante ambiguità in cui sguazza Renzi. Non chiedo a nessuno di entrare in Sel. Mi interessa la partita, non il partito. Invito chi vuole costruire una sinistra moderna a fare un passo avanti. Siamo disponibili a metterci in discussione, a sciogliere i gruppi e costituirne di nuovi". Vendola promette novità dopo le Regionali con un'interlocuzione più stretta con la coalizione sociale di Landini e possibili "sviluppi interessanti" anche con i Cinquestelle. Infine un pensiero va anche a Barbara Spinelli: "Ricordo che è stata eletta con i nostri voti. Ma, per dirla con la scrittrice: vada dove la porta il cuore".

Commenti

agosvac

Gio, 14/05/2015 - 12:28

uesto vendola è strano assai. Ora ce l'ha con Renzi e col PD ma si dovrebbe ricordare che senza il PD neanche sarebbe entrato in Parlamento! Infatti alle ultime politiche si presentò col PD di Bersani con la promessa che avrebbero fatto un unico gruppo parlamentare, cosa poi da lui disconosciuta visto che andò subito, una volta in Parlamento, all'opposizione. Questo è un miserabile opportunista, non è una persona seria!!!!!

Ritratto di charry_red_wine

charry_red_wine

Gio, 14/05/2015 - 13:10

ops..prima era interessato al vizietto autoritario di Berlusconi.. ora scopre che il diavolo è a sinistra.. so sempre cooos'eee pazz

giovauriem

Gio, 14/05/2015 - 13:14

vendola : sei solo un buffone e come tutti i buffoni dici delle cosa mentre nella realtà ne stai facendo altre , è vero che politicamente e numericamente sei del tutti ininfluente ma comunque stai sostenendo il governo renzi, ma ora ci sono le elezioni regionali(che sono il tuo massimo orizzonte politico numerico) e ci canti la canzoncina anti renzi con la speranza di ottenere un secchiello di voti in più , se vuoi veramente sconfessare il governo renzi , incomincia a far dimettere la tua amichetta boldrini da presidente della camera .

glasnost

Gio, 14/05/2015 - 13:28

Renzi non è di sinistra, è l'uomo messo li dai poteri forti della finanza speculativa. E' l'uomo dei banchieri e dei suoi finanziatori della City (Serra?). Cerca di fare gli interessi di queste massonerie e tenere buono il popolo bue, col pretesto della sinistra. Io non credo che Vendola non lo sappia bene, non capisco, di conseguenza, quale sia il suo gioco.

maricap

Gio, 14/05/2015 - 17:36

Si può darsi che l'autoritarismo sia un vizietto di Renzi, ma lui ne ha uno peggiore. Ahahahaha