A vent'anni sveglia l'Italia

L'urlo di Giulia Latorre: "Questo Paese fa schifo, mio padre ha avuto un'ischemia e rischia di morire in India, ma qui pensano solo agli immigrati"

Giulia ha vent'anni. Giulia è figlia di un militare, Massimiliano Latorre, ingiustamente e illegalmente prigioniero - insieme al collega Salvatore Girone - del governo indiano da quasi tre anni. Ieri il marò ha avuto un malore, pare una ischemia. Non è in pericolo di vita - versione ufficiale - ma per Giulia, che sta attraversando l'adolescenza senza papà accanto, tutto ciò è insopportabile e su Facebook si sfoga: «Italia Paese di m... mi fate schifo, pensate agli immigrati e non ai fratelli che combattono per voi». Sottoscrivo e mi vergogno un po' perché nonostante gli sforzi di validi colleghi, la nostra indignazione per questo scandalo evidentemente non ha fatto breccia nell'opinione pubblica e nella classe politica nazionale e internazionale come avrebbe meritato. Siamo rimasti tra i pochissimi a non arrenderci: articoli, appelli, libri, la coccarda gialla con lo stemma del San Marco fissa sulla nostra testata. Niente, tutto rimbalza sul muro di gomma della politica e dei palazzi, gli altri giornali - pronti a dedicare paginate solidali e buoniste a ogni sbarco di clandestini - hanno da tempo archiviato la pratica. «Stiamo lavorando, ci vuole tempo», è il ritornello che ci è stato propinato dallo sciagurato Monti - responsabile di tutto questo - poi da Letta e ora da Renzi.

Tempo? Ma quanto cavolo di tempo ancora serve? Giulia non ha più tempo, la vita di suo padre è in pericolo. E allora lei fa quello che qualsiasi figlio dovrebbe fare e ha il diritto di fare in queste circostanze. Usa le parole più dure perché a quell'età non si ha paura delle conseguenze. Usa le parole che noi adulti tacciamo vigliaccamente perché politicamente scorrette: «Italia Paese di m... fate schifo». Fa paragoni sacrosanti che noi non osiamo perché l'Ordine dei giornalisti potrebbe sospenderci dalla professione per razzismo: «Vi preoccupate degli immigrati e non dei vostri militari». C'è voluta l'incoscienza di una ragazza disperata per dire a Renzi come stanno davvero le cose. Diciamo che per una volta il premier è stato superato sul suo terreno, quello dell'efficacia della comunicazione. Giulia merita una risposta, a 20 anni si ha diritto ad averla. Che può essere solo una: al diavolo la diplomazia e l'ignavia, fatevi valere e riportate a casa i due marò, ma subito. Di impegni, annunci e promesse a «mille giorni» ne abbiamo già a sufficienza.

Commenti

Mario Mauro

Mar, 02/09/2014 - 18:18

La ragazza ha ragione, perchè non è solo il governo, è la maggioranza degli italiani che, in definitiva, se ne frega dei marò, oltre a quelli che li chiamano assassini, per usare il loro modo di esprimersi, senza se e senza ma. Non vorrei, spero di no, che prima di essere direttamente coinvolta negli effetti della vigliaccheria nazionale, lei non simpatizzasse quanto meno con le anime belle dell'accoglienza.

lbolbo

Mar, 02/09/2014 - 19:03

Ha detto solo ciò che TUTTI vorrebbero dire...

imodium

Mar, 02/09/2014 - 19:48

Solidale con Giulia e con il suo Giornale da sempre. Siamo la barzelletta del mondo. Dalla funivia del Cermis (quando barattammo quella terrorista condannata in via definitiva con i piloti responsabili della strage), passando per Battisti (spernacchiati dalla Bruni dalla Francia e dal Brasile), continuando con i nostri Fucilieri di Marina ( dove abbiamo raggiunto il massimo consegnando nelle mani di un paese(?) potenzialmente ostile due soldati italiani). Con questi policanti cosa vuole... cosa dobbiamo aspettarci? Magari che Renzi con le sue ...."battute" faccia scoppiare dal ridere il premier indiano? Forse in questo caso potrebero muoversi a compassione e darci indietro i nostri soldati. Vergogna 10, 100 1000 volte vergogna Napolitano, ma sopratutto Di Paola inqualificabile personaggio di cui mi schifo a pronuciarne il nome...soldato e marinaio si è prestato ai giochetti di palazzo tradendo la sua uniforme e le FF AA tutte. VERGOGNATI PER SEMPRE DI PAOLA!!!

angelomaria

Mar, 02/09/2014 - 22:57

CON LORO CI MANGIANO EDEL RESTO COME DIMOSTRARO SE NE FREGANO ALTAMENTE NON C'E' UNA VERA LEADERSCHIP IN QUESTA ITALIANUCCIA CHE O RA NON HA PIU' NEANCHE LE MUTANDE!!!

angelomaria

Mar, 02/09/2014 - 23:00

E CON QUESTA VI DO LA NUONA SERA CENA SERATA NOTTE A VOI CARI LETTORI E DIREREZIONE

aaantonio5555

Mer, 03/09/2014 - 09:26

Mi dispiace per tuo padre gli auguro di stare bene. Quando tuo padre ,prese il fucile ,prese la mira e fece partire il colpo mortale contro quei due poveri pescatori. Non ha pensato cosa stava facendo ? La divisa non gli da il diritto di uccidere a nessuno.

Marcuzzo

Mer, 03/09/2014 - 09:39

Giulia ha fatto richiesta di partecipare al Grande Fratello. Giulia , almeno al momento della richiesta, non sembrava preoccupata per la sorte del padre che, rammento per chiarezza, sta "scontando" la pena non in un fatiscente carcere indiano bensì in un lussuoso hotel a 5 stelle . Giulia ha un padre che guadagna 6.000 euro al mese senza peraltro fare niente . Giuli ha un padre che può andare a Trovare tutte le volte che vuole senza chiedere a chicchessia nessuna autorizzazione. Giulia ha un padre che ha ucciso 2 poveri ed innocenti pescatori indiani che non saranno più restituiti alle loro poverissime famiglie. Giulia ha un padre colpito da una leggerissima ischemia come ce ne sono a migliaia, tutti gli anni, anche in Italia.

Rossana Rossi

Mer, 03/09/2014 - 10:26

Fin che ci sono i cretini come tale 'marcuzzo' questa povera Italia non si solleverà dalle bassezze a cui è costretta........

Rossana Rossi

Mer, 03/09/2014 - 10:27

Fin che ci sono i cretini come tale 'marcuzzo' questa povera Italia non si solleverà dalle bassezze a cui è costretta........

Ritratto di ilfratello

ilfratello

Mer, 03/09/2014 - 11:15

Carissima Giulia,ti sono vicino e condivido pienamente.L'anno scorso ero a Ferrara,presso la camera di commercio,ad ascoltare Magdi Cristiano Allam che ha preso la giusta difesa,lui uomo giusto,dei due marò e tramite skipe ci siamo collegati con tuo padre e l'altro marò.Come italiano sono veramente schifato di quanto è accaduto e delle responsabilità di certi politici,pavidi e poco pattriottici.Certamente non siamo più ai tempi passati in cui si inviavano le cannoniere per risolvere i problemi.tuttavia due soldati italiani vengono prima di tutto e di tutti e sono convinto che se fossero inglesi o americani,sarebbero ritornati o con le buone o con le cattive.Sai che cosa hanno detto:che sperano che mai e poi mai ricapiti,a un soldato italiano,niente di simile.Spero di averti fatto sentire quanto sono vicino a te e i tuoi cari e mi auguro.ti auguro,ogni bene per questa triste vicenda.

Anonimo (non verificato)

Marcuzzo

Mer, 03/09/2014 - 11:40

@franca Rossi. Cretino lo va a dire a qualche componente della sua famiglia. Io ho solo citato fatti peraltro documentati e documentabili. Se Ella non gli ritiene veritieri , non dovrebbe fare altro che smentirmi e , prove alla mano, citare le sue fonti. Così si fa tra persone civili ed educate. Cosa che, evidentemente, Ella non e' !!

Rossana Rossi

Mer, 03/09/2014 - 11:54

Marcuzzo che tu sia un sinistrato l'abbiamo già capito, non continuare ad affermarlo scrivendo baggianate........

spectre

Mer, 03/09/2014 - 12:03

@marcuzzo, dopo aver letto le sue baggianate pur essendo sdraiato davanti ad un bellissimo mare non potevo esimermi dal dirle che lei è un grande ignorante! E la gente come lei sta contribuendo assieme a questi governanti da paese africano a distruggere il nostro paese la nostra patria. Scommetto che lei come sicuramente renzi non ha prestato servizio militare vero? Lei non sa cosa significa patria, patriottismo,.... Povera Italia in mano a dei mezzi uomini.

il corsaro nero

Mer, 03/09/2014 - 12:55

@Marcuzzo: spero solo che il buon Dio la faccia trovare molto presto in una situazione simile a quella di Giulia, poi ne riparliamo! Per quanto scrive ha urgente bisogno non solo di un buon psichiatra, ma di un TSO! Cordiali saluti!

il corsaro nero

Mer, 03/09/2014 - 13:04

@marcuzzo: visto che si ritiene una persona civile (???) ci può citare le sue di fonti? Sarebbero forse la repubblica, il manifesto e il fatto quotidiano? ma va a ciapa' i rat!

marck41269

Mer, 03/09/2014 - 13:09

Per Marcuzzo. Marcuzzo, le auguro di non essere mai colpito da un' ischemia ed essere poi ricoverato in strutture ospedaliere da terzo o quarto mondo quali sono quelle indiane nonostante l'India sia un paese emergente. Se poi Giulia al momento di fare richiesta per partecipare al grande fratello non sembrava preoccupata per le sorti del padre forse perche' all'epoca si fidava delle istituzioni che a gran voce promettevano che in poche settimane avrebbero riportato a casa il padre non crede? Marcuzzo riflettiamo a volte su quello che diciamo. Le ricordo che se il padre di Giulia al momento percepisce 6000 euro al mese senza fare nulla da un momento all'altro potrebbe rischiare una condanna a morte per qualcosa che forse ha fatto anche legittimamente visto che io e lei non sappiamo come sono andate perfettamente le cose o lei si trovava li per poter adesso giudicare.Io quei 6.000 euro non glieli invidio assolutamente.

ilnero

Mer, 03/09/2014 - 15:27

per marcuzzo se io avessi una figlia come giuglia sarei fiero ed orgoglioso di dire...è mia figlia. sei tu che vivi nella tua ignoranza. tu eri presente quando sono accaduti i fatti per cui sonoaccusati i nostri militari? ha ragione chi dice che gente come te ci disonora fai parte degli inutili idioti.

Marcuzzo

Mer, 03/09/2014 - 17:56

@ Il nero. Già il Nick dice già tutto !! Idiota lo dici a qualche componente della tua famiglia. Mia figlia non sarebbe orgogliosa di sapere che suo padre e' probabilmente, molto probabilmente , uno che mira alle teste dei pescatori inermi.