Il vero spauracchio: il partito di Renzi

Anche i dem più critici sanno che se il premier se ne va si porta via i voti

Roma - A sorpresa, i sondaggi post referendum dicono tutti la stessa cosa: il partito che si identifica con il leader sconfitto, ossia Matteo Renzi, cresce: 32,6%, in testa a tutti, lo dava ieri Swg. E, come dice un dirigente Pd tutt'altro che renziano, l'ex dalemiano (oggi orfiniano) Fausto Raciti, «il valore aggiunto al Pd è tutto di Matteo Renzi». Si riferisce a quel 40% di Sì del 4 dicembre, ma anche alle rilevazioni fatte a caldo che evocano un'ipotesi allo stato del tutto fantapolitica che però fa riflettere molti tra i democrat: un partito solo «di Renzi», collocato nel centrosinistra ma a vocazione liberal e riformista, ha più appeal elettorale di un classico Pd con la sua giostra di vecchie facce post-Pci e post-Dc, di correnti, di congiure, di accoltellamenti, di ex segretari che si eccitano solo a tentare di far le scarpe ai giovani successori.

A dirlo è un sondaggio commissionato nei giorni scorsi da La Stampa all'istituto di Nicola Piepoli, che fissa al 33% la quota di debutto di un immaginario «partito di Matteo». E quel risultato inaspettato ha di certo fatto piacere al premier uscente. Non che Renzi ci stia pensando seriamente, a farsi un partito tutto suo: al momento, è tutto concentrato sul nuovo governo, sul Pd e sull'organizzazione di un congresso, in tempi ravvicinati, che consolidi al sua leadership interna e la rilanci in vista di elezioni politiche.

Nella mischia sono in molti a volersi buttare, dal megalomane presidente della regione Puglia Emiliano allo smunto bersanian-dalemiano Speranza al toscano Enrico Rossi. Ma allo stato la convinzione dei più avveduti, anche tra chi qualche ambizione di fare il segretario potrebbe nutrirla (come il Guardasigilli Andrea Orlando) è granitica: «In un congresso con le primarie aperte non c'è storia: vince solo Renzi».

Ma c'è chi invita a tenere presente un altro fattore importante: «È chiaro che con il No alle riforme si torna dritti dritti alla Prima Repubblica e al proporzionale ragiona un dirigente di lungo corso del centrosinistra -. E in un assetto di quel genere, le ragioni che hanno tenuto insieme il Pd come partito a vocazione maggioritaria potrebbero affievolirsi. E a quel punto, perché a Matteo Renzi non potrebbe venire la voglia di misurarsi in proprio con la sua squadra, puntando a diventare l'ago della bilancia di qualsiasi maggioranza?».

Ragionamenti da divanetti del Transatlantico, per ora senza sbocco. Ma il fatto che il fantasma del «partito renziano» continui a scorrere come un fiume carsico e a suscitare timori può essere assai utile al leader per tenere unito il Partito democratico, spaventato dalla minaccia che se ne vada lui con il suo numero magico: 40 per cento.

Commenti
Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 10/12/2016 - 09:15

Beh di bugiardi in italia ce ne sono parecchi quindi un partito di renzie potrebbe essere il nostro futuro.

paolonardi

Sab, 10/12/2016 - 09:17

Fategli fare il suo partito e poi sommergetelo di ridicolo; e' l'unico sistema per far abbassare la cresta al contadino di Rignano occorre pero' che l'interlocutore sia un fiorentino docp che lo zittirebbe con un paio di battute facendgli fare la figura del peracottaro qual'e'.

lilli58

Sab, 10/12/2016 - 09:18

sembra una partita a risico non la politica di uno stato!

cgf

Sab, 10/12/2016 - 09:22

Spauracchio? ma siamo sicuri? Mi viene in mente un altro ex-DC, Mariotto Segni, il quale ha avuto si il suo momento di gloria, ed i referendum li ha vinti, ma anche lui voleva un partito tutto suo, arroganza e presunzione di essere leader, ma... non basta essere il figlio di un ex-presidente per comandare. Sempre un altro ex-DC è Mastella... lo hanno lasciato fare fintanto non ha puntato troppo i piedi e... abbiamo visto. E che dire di Casini? Anche lui con ambizioni da leader, associato a Buttiglione, Cesa &C. bella compagnia di galletti in un solo pollaio. Frottolo Buffoni non si rende conto che è stato utile fintantoché 'aveva la divisa', ora è uno qualunque, perdipiù BRUCIATO e con la nomea di BOMBA conosciuta ben oltre i confini di Rignano sull'Arno.

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 10/12/2016 - 09:40

Questo é un sogno. Il PAGLIACCIO, come il comico, é un capopopolo; prima o poi scomparirà; date il tempo al popolo per capire quanto vale come statista ed a quale lobby é collegato. Chi ha votato NO lo ha già capito; solo i pdioti non comprendono.

mifra77

Sab, 10/12/2016 - 10:10

Anche Monti fece un partito ed anche lui era candidato a sbancare le piazze. Quando i seguaci del cialtrone si faranno i conti in tasca, le quotazioni cambieranno e da trentadue, finiranno a tre virgola due.

il sorpasso

Sab, 10/12/2016 - 10:12

Magari

vince50

Sab, 10/12/2016 - 10:32

"se il premier se ne va si porta via i voti",se se ne andasse dove dico io portandosi più voti possibili sarebbe cosa buona e giusta.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 10/12/2016 - 10:44

Speriamo faccia il partito. Cosi' spacca il pd.

Cheyenne

Sab, 10/12/2016 - 10:44

MI SA CHE I SONDAGGISTI SONO UBRIACHI DOPO LE KAZZATE DETTE NEGLI ULTIMI ANNI

avallerosa

Sab, 10/12/2016 - 11:11

Magari Renzi scegliesse di farsi un partito, io sarei felicissima.Avremmo un PD diviso,quindi non sarà il più grande partito,renzi con il suo partito sarebbe come il PD,non conterebbe più molto,l'opposizione grillo e cdx dovrebbero convincere il popolo con interesse vero verso il paese e tutto il popolo,il cdx sarebbe sicuramente avvantaggiato.

VittorioMar

Sab, 10/12/2016 - 11:30

...per chi??....i sondaggisti ,ormai ben retribuiti,sono di parte!!! .... hanno perso credibilità.!!!

agosvac

Sab, 10/12/2016 - 12:42

Credo che se, o quando, renzi farà il suo partito del 40% si ritroverà ad avere la stessa triste sorpresa che ebbe monti col suo partito che avrebbe dovuto "spaccare" tutti. Oggi siamo quasi nella stessa situazione del dopo Governo monti: una tragedia per l'Italia, con in più un enorme aumento, voluto da renzi, dell'immigrazione clandestina!!! Credo che sarebbero in pochi se non pochissimi, a votare per uno che ha cercato di rovinare l'Italia.

mariobaffo

Sab, 10/12/2016 - 14:17

Onorato di essere un bugiardo detto poi dai maestri delle bugie mi fa onore.

Duka

Sab, 10/12/2016 - 14:33

PERCHE' SPAURACCIO ? Potrà verificare lo ZERO che vale.

Eraitalia

Sab, 10/12/2016 - 14:41

Si faccia un partito suo, tanto è amato dagli italiani e interpelli pure il suo consigliere d'oro ( con quello che è costato) americano e creda pure ai sondaggi,visto poi che qualcuno lo ha dato x vincente si accontenterà di un'altra vittoria 40 a 60.

maurizio50

Sab, 10/12/2016 - 14:56

Ma Renzie non sarà mai solo: con lui fior di galantuomini dello stampo di Alfano e Verdini!!!

Tarantasio

Sab, 10/12/2016 - 15:28

CHE FIOR DI SONDAGGISTI DA POKER.. AVANTI, CHE SI PRESENTI COL SUO PARTITO PERSONALE E TUTTA LA SUA SQUADRA, PESCE SILURO COMPRESO...

Happy1937

Sab, 10/12/2016 - 17:43

Renzi non si illuda. Una buona parte dei SI sono venuti da elettori di centrodestra che temevano l'avvento dei grillini con elezioni affrettate. Elettori che mai sarebbero invece disponibili a votare per un partito di Renzi.

Edmond Dantes

Sab, 10/12/2016 - 17:48

Riprovo. Sarà forse così, ma aspettiamo le elezioni per constatare. Che magari finisce con un'altra inc...oronazione per Frottolo tipo referendum. E comunque anche avere tanti voti servirebbe a poco se poi non si è capaci di usarli per far progredire il paese. E' come dicono a Napoli: mettere " a f....a nt' e mane e na creatura " serve a niente, il bambino (creatura) la guarderebbe magari con meraviglia, ma non saprebbe proprio che farsene.

peter46

Sab, 10/12/2016 - 18:27

maurizio50...Io glielo avevo detto,ai bei tempi,che con la riforma della scuola della Gelmini non avrebbero imparato proprio un ca...volo,ma non era colpa loro se a ministro Moratti non avevano ancora...l'età.

nopolcorrect

Sab, 10/12/2016 - 19:31

Oddio...abbiamo visto quel che valgono i sondaggi...se si considera che in quel 40% c'erano anche i voti di NCD, di Scelta civica, di parte di Forza Italia e altri simpatizzanti mi permetto di dubitare che del 40% resterebbe sia pure un 30, forse è più ragionevole pensare a un 25...