Vigili ma «pirati» A Napoli in sei sotto inchiesta

Sei scooter, parcheggiati in divieto di sosta, senza assicurazione. Non farebbe notizia se non fossero di proprietà di altrettanti vigili del reparto motociclisti del comune di Napoli. Quello addetto, in pratica, a multare centauri e automobilisti indisciplinati. I caschi bianchi sono stati segnalati alla commissione di disciplina del Corpo: oltre alla sanzione pecuniaria, rischiano fino a dieci giorni di sospensione ma, per loro, il vero pericolo è che il procedimento considerato il danno (e la beffa) all'immagine dell'Amministrazione del sindaco Luigi de Magistris possa passare direttamente all'ufficio personale di Palazzo S. Giacomo per una più severa valutazione dei fatti. Uno dei trasgressori, N. C., tra l'altro, è un sindacalista della Cgil. Sono 270 secondo quanto raccontato dal quotidiano Il Mattino le indagini disciplinari avviati dal comandante Ciro Esposito nei confronti dei «pizzardoni» partenopei: un record tutto al negativo.

SDM