Miss Italia, voti comprati online. ​L'accusa di una concorrente

Striscia la notizia rivela una possibile compravendita di voti online. L'accusa di una concorrente: "Sono stata avvicinata su Facebook"

"La classifica improvvisamente riusciva a ribaltarsi. Delle ragazze che erano erano in basso e avevano pochissimi voti nel giro di qualche ora a raccogliere migliaia di voti. Io e altre miss, mediante Facebook, siamo state avvicinate da alcune persone che ci promettevano una risalita in classifica in cambio ovviamente di soldi". Questa è l'accusa che Federica, una delle concorrenti di Miss Italia, lancia dalle telecamere di Striscia la notizia.

"La vincitrice della fascia - spiega la ragazza - vinceva un titolo nazionale e un contratto per un anno come testimonial di una nota casa automobilistica straniera", sponsor anche della medesima categoria per cui le ragazze gareggiavano. Gli inviati di Striscia Moreno Morello e Luca Abete sono riusciti a incontrare la persona che prometteva una vittoria assicurata in cambio dell'acquisto di alcuni pacchetti di voti. Il pacchetto base è da 1000 euro, poi si sale a 6-7000 euro fino a quello infallibile che porterebbe da 15000 euro.