Wendi, indomabile donna-tigre "L'ultima preda è lo zar Putin"

Da Rupert Murdoch a Tony Blair, sempre a fianco di uomini potenti. E depositaria dei loro segreti

«Prima Murdoch, ora Putin. Il prossimo chi sarà, Darth Vader?», il cattivo di Star Wars. La Rete ironizza. Ma se fosse confermata la notizia della liaison amorosa tra l'ex moglie di Rupert Murdoch, Wendi Deng, e il presidente russo Vladimir Putin, si tratterebbe di uno scoop che va oltre il semplice pettegolezzo buono per riempire le pagine dei tabloid di mezzo mondo. Tanto per cominciare non si tratta di un «pesce d'aprile», perché la notizia ha cominciato a circolare diverse ore prima negli Stati Uniti, pubblicata da US Weekly, il settimanale di gossip considerato fra i più credibili tra i poco credibili giornali «rosa» che rovistano nelle vite dei vip. L'indiscrezione, che secondo il settimanale circola da almeno un anno o due, cioè da quando entrambi hanno divorziato dai rispettivi coniugi, sarebbe stata confermata da una fonte vicina al capo del Cremlino, che ha definito la relazione «seria», pare nata da un amico comune, il miliardario russo Roman Abramovich, il patron del Chelsea. Al di là del puro pettegolezzo, la soffiata ci restituisce lo spaccato di un'unione che intreccerebbe politica, affari, relazioni internazionali e media in un mix dirompente. Un incrocio di capitali, interessi e informazioni che ha spinto qualcuno (il caporedattore Max Benwell, del quotidiano britannico Independent, non a caso in mano a un altro russo, l'oligarca Alexander Lebedev, in rotta con il Cremlino) a ironizzare sulla protagonista femminile di questa storia: «Non sarei sorpreso se Wendi Deng fosse la più grande spia mondiale vivente».La rivelazione è di quelle esplosive. Per una ragione banale: Vladimir Putin, 63 anni, non è solo il presidente della Federazione Russa, è anche l'uomo più potente del mondo. Così lo ha incoronato, per il secondo anno di fila, il bisettimanale Forbes, che di miliardari e leader influenti se ne intende. Putin è «tanto potente da poter fare ciò che vuole. E cavarsela», ha sintetizzato la rivista statunitense. Non sembra un caso se dopo trent'anni di matrimonio e due figlie con l'ex moglie Ludmilla, ad aver sedotto «Zar Putin» ora ci sia lei, Wendi Deng, 47 anni, la donna che fino al 2013, data del divorzio dall'84enne Rupert Murdoch, è stata una sorta di first lady di fatto. Terza moglie del capo di un impero mediatico che spazia dall'Europa agli Stati Uniti alla Cina, Wendi ha scelto Nicole Kidman come madrina del battesimo delle due figlie avute da Rupert e, in gran segreto, pure l'ex premier britannico Tony Blair, con cui si dice abbia avuto la relazione amorosa che ha poi fatto naufragare il matrimonio con l'editore (ma un portavoce dell'ex premier nega).Una «Tigre», Wendi. Non solo per lo scatto con cui ha difeso con le sue mani l'ex marito dall'assalto di un contestatore a Londra, durante l'audizione sullo scandalo delle intercettazioni illegali. Una Tigre anche perché da quando ha lasciato la Cina che era una ragazzina, di strada Wendi ne ha fatta parecchia. Volontà, lavoro, pubbliche relazioni e ambizione, suprema ambizione, sono le doti che l'hanno portata lontano. A Xuzhou, la metropoli dell'est in cui è cresciuta, «dormiva tre ore a notte - ha raccontato l'amica d'infanzia Li Hong a Vanity Fair America -. Si svegliava alle 4 del mattino per leggere in inglese. Sapeva che sarebbe stata la sua via d'uscita». Allora viveva in una casa senza acqua calda, nonostante il padre fosse il manager di una fabbrica. Ma si guadagnava poco - cifre come 50 dollari al mese - e lei stessa ha raccontato: «Sono cresciuta talmente povera in Cina che la mia aspirazione era mangiare carne regolarmente». In realtà i suoi sogni si sono dimostrati ben più ambiziosi. Al matrimonio con «lo Squalo» è arrivata a trent'anni, quando lui ne aveva 68. Un rapporto nato sulle ceneri di un altro matrimonio che Wendi fece naufragare, quello della coppia che l'aveva portata negli Stati Uniti e di cui lei sposò il consorte, cacciato di casa da una moglie sotto choc per il tradimento del marito e della giovane di buone speranze. Anche per questo in casa Murdoch, dove non è mai stata tanto amata, la chiamano «la cercatrice d'oro». E hanno brindato quando è arrivato il divorzio da Rupert. Anche allora il gossip è filtrato, pare per volontà dell'editore infuriato: Wendi avrebbe avuto una relazione con l'ex premier Blair, che in casa Murdoch non era solo un ospite gradito, ma il leader «creato» e difeso dallo «Squalo» con i suoi giornali. Ora l'indiscrezione su Putin. È ancora caccia all'oro.

Commenti

ernestorebolledo

Sab, 02/04/2016 - 09:59

una donna interessante in tutti gli aspetti

buri

Sab, 02/04/2016 - 11:00

forse una nuova Mata Hari?

Aleramo

Sab, 02/04/2016 - 12:58

Questa un musulmano non se lo sposa di certo...

titina

Sab, 02/04/2016 - 16:46

Non ha buon gusto, bisogna ammetterlo.

elpaso21

Sab, 02/04/2016 - 19:34

La prossima preda è Berlusconi.