Politici si autotassano per non aumentare tasse

Il sogno dei cittadini? La sconfitta dell’antipolitica? O più semplicemente, fantapolitica? Macché, è tutto vero. I consiglieri comunali fanno una colletta, tirano fuori di tasca loro 400 euro a testa, per impedire ai loro concittadini di pagare più tasse. E siccome è Natale e una favola almeno ha il diritto di avverarsi, trovano persino dei magistrati che danno loro ragione e, con una sentenza pesantissima, condannano il Comune e fanno esultare gli Spezzini. Sì, perché tutto nasce nell’estremo levante genovese, quando la maggioranza del sindaco Massimo Federici prova ad accaparrarsi la competenza sul catasto fino al terzo livello, il più alto. Tradotto in termini meno burocratici, vuole decidere non solo l’aliquota dell’Ici, ma addirittura il valore catastale degli immobili. (...)