Il politico diessino: «Con voi non parlo»

Ecco il testo dell’intervista telefonica al sindaco Salvatore Carai: «Pronto?» «Buonasera, chiamo da “Il Giornale”», il sindaco Carai?» «...ehm... sì». «Scusi sindaco, sto scrivendo un pezzo sui fatti di Montalto e mi è arrivata più di una voce, secondo la quale tra gli otto ragazzi accusati ci sarebbe suo nipote». «Si dicono tante cose a Montalto. Comunque io ho deciso di non rilasciare più dichiarazioni. Non ce l’ho con lei ma con tutti i giornali. Da questo momento in poi io non parlo più». «Scusi, è più che una voce». «Guardi, io vi consiglio di stare attenti a quello che scrivete». «La chiamo appunto per questo». «No, io non posso più fare dichiarazioni. Mi hanno chiamato dal Tg1, dal Tg2 e non ho detto niente a nessuno. Tra l’altro sto fuori e non mi posso difendere».