Politico indagato «È il regista dei tafferugli»

Un politico di Napoli è indagato dalla Direzione distrettuale antimafia con l’accusa di essere stato il regista degli scontri avvenuti nelle scorse settimane a Pianura. Il politico, secondo le indagini dei carabinieri, avrebbe utilizzato un gruppo di tifosi violenti per provocare gli scontri. Il «gruppo di mercenari», come viene indicato dagli investigatori, si è mischiato, come sostengono gli investigatori, con la gente che voleva manifestare pacificamente. Dalle indagini è emerso che oltre ai tifosi, sarebbero stati presenti anche alcuni pregiudicati ritenuti vicino a clan camorristi, che avrebbero interesse a mantenere lo stato d’emergenza in modo da poter far lavorare le imprese a loro vicine direttamente per la pubblica amministrazione.