Il politico posteggia due volte con il tagliando per disabili

Due tagliandi per disabili. Due tagliandi con lo stesso numero di concessione, usati nello stesso momento su due auto diverse, posteggiate in strade diverse. Una cosa vietata, un abuso, perché addirittura il tagliando può essere usato soltanto se l’auto è utilizzata dal disabile. Non può essere quindi duplicato, né tantomeno essere usato contemporaneamente. Eppure il duplice contrassegno è lì, immortalato e «accusato» dalle foto. Fotografie giunte in redazione con una circostanziata denuncia dell’utilizzo abusivo del tagliando, nella quale si fa anche il nome dell’utilizzatore delle auto. Si tratterebbe di un politico della Regione Liguria. Ma questo è l’unico elemento che non è stato possibile verificare e pertanto non pubblichiamo il nome.
Abbiamo invece verificato che le fotografie non fossero un fotomontaggio e che fossero effettivamente state scattate contemporaneamente. Una, quella sull’auto azzurra è delle 13.16 (e 46 secondi), l’altra, quella sull’auto nera, è delle 13.17 (e 56 secondi). Un minuto e dieci secondi, il tempo appena necessario per spostarsi da una via all’altra e fare i due scatti che dimostrano la contemporaneità dell’utilizzo del tagliando duplicato.