Polizia «armata» con scopa e paletta

Silvia Villani

Per andare incontro alle esigenze dei cittadini, la polizia di Cinisello Balsamo si è dotata di una nuova «arma»: i sacchi dell’immondizia. Gli agenti la scorsa notte hanno controllato i parchi della città e i numerosi extracomunitari, armati di scopa e paletta.
Nei giardinetti di via Gozzano, dove la sera decine di stranieri, i poliziotti non hanno solo verificato documenti e permessi. Di fronte alle bottiglie vuote sulle panchine, gli agenti, hanno chiesto alla ventina di nordafricani presenti di aiutarli a pulire il parco. Nessuno si è rifiutato. Nella notte poi sono stati controllati anche una decina di phone center e una fabbrica dismessa.
È nei centri telefonici però che sono state rilevate le maggior irregolarità. I proprietari del negozio di viale Sardegna, dovranno pagare una sanzione di 1.032 euro. Erano aperti pur non avendo la licenza. La polizia ha inoltrato nei loro confronti una segnalazione al questore per un provvedimento di chiusura attività. Dietro al bancone del phone center di via Monte Santo, invece, gli agenti hanno trovato un uomo «intemperante» al decreto d’espulsione: sono subito scattate le manette ai polsi.