La polizia arresta il terrore delle farmacie

(...) il ladro aveva forzato la serranda, sfondato la vetrina e rubato 500 euro dalla cassa. Il secondo, avvenuto tre giorni dopo, presso il concessionario «Xmoto» dove erano stati rubati diversi «quad», mini moto a quattro ruote. Proprio nel primo caso, Candela avrebbe commesso l’errore fatale, che ha permesso agli uomini del questore Salvatore Presenti di risalire a lui. «Abbiamo rilevato le impronte lasciate dal ladro nella farmacia - spiega Claudio Sanfilippo, dirigente della squadra mobile di Genova -. Il sospettato era pluripregiudicato, per cui la Scientifica è riuscita a risalire alla sua identità». Un successo importante, sottolinea ancora il questore, perché potrebbe servire a dare un senso di maggiore sicurezza soprattutto ai titolari delle farmacie, gli esercizi più bersagliati. Un arresto importante anche perché avvenuto poche ore dopo altri due colpi tentati ai danni di altrettante farmacie della Foce, una solo delle quali è stata effettivamente svaligiata.