Per la Polizia che fa 156 anni un week-end con la gente

Un weekend «vicini alla gente» nella centralissima piazza del Popolo e in largo Agosta, al Prenestino. Avranno due location diverse e dureranno fino a domani sera le celebrazioni del 156esimo anniversario della Polizia di Stato, scattate ieri mattina con la cerimonia alla presenza del presidente della Repubblica e delle più alte cariche dello Stato. A piazza del Popolo, il leit motiv sarà la prevenzione e il controllo del territorio: in vetrina, le volanti «di terra» e quelle «di mare», due imbarcazioni in uso ai Reparti nautici. Ma anche rappresentanze delle varie specialità, dalla stradale alla ferroviaria, dalla scientifica alla postale, passando per i poliziotti di quartiere. Fitto il programma delle esibizioni: a rotazione andranno in scena gli atleti delle Fiamme Oro, i rocciatori del centro addestramento alpino di Moena, le unità cinofile, gli istruttori di guida sicura. E in anteprima sarà mostrato il «Dee Dee», strumento in grado di verificare tempi di reazione, capacità di coordinamento, sincronia e velocità di un conducente chiamato a confrontarsi con una sorta di videogame per accertare la guida sotto l’effetto di alcol o droga.
A largo Agosta il tema sarà invece l’educazione alla legalità, in particolare per i più piccoli, grazie alla rappresentazione teatrale sulla sicurezza stradale «Icaro junior». In cartellone anche esibizioni dei cinofili, dei sommozzatori del Cnes di La Spezia, delle Fiamme Oro, della Fanfara a cavallo mentre sarà possibile ripercorrere la storia del Corpo attraverso auto e moto, viaggio ideale dalla mitica Giulietta del 1957 alla moderna Alfa 159.