La polizia spara a un calciatore

Mendoza. Ferito in campo da un poliziotto durante una partita di calcio. È successo ieri durante l'incontro fra Godoy Cruz e San Martin de Mendoza valevole per il campionato della seconda divisione argentina. Carlos Azcurra, difensore del San Martin, è stato raggiunto da un proiettile di gomma che gli ha perforato un polmone. Operato d'urgenza all'ospedale di Lagomaggiore, situato a due chilometri dallo stadio in cui si giocava la partita, il giocatore si trova attualmente nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Mendoza. Le sue condizioni restano gravi e i dottori non hanno ancora sciolto la prognosi. L'agente di polizia ha sparato a circa un metro di distanza dal giocatore, quest'ultimo furioso per il modo in cui le forze dell'ordine stavano cercando di sedare gli incidenti scoppiati sugli spalti. La miccia è scoppiata al 77' quando il Godoy Cruz, già in vantaggio per 2 a 0, ha messo a segno anche il terzo gol e i tifosi del San Martin hanno cominciato a tirare pietre e oggetti contundenti sul campo di gioco costringendo l’arbitro a sospendere la partita.