Poliziotti aggrediti dalla folla a Ponticelli. Erano intervenuti per un incendio

Un centinaio di persone del rione De Gasperi hanno accolto a calci e pugni alcuni agenti della polizia che si erano recati a Ponticelli per far fronte ad un incendio. La protesta degli abitanti riguardava il mancato intervento dei vigili del fuoco

Napoli - Erano arrivati nel rione De Gasperi, a Ponticelli, periferia di Napoli, perché era divampato un incendio. Ma invece di trovarsi accoglienza e sostegno da parte degli abitanti del quartiere, alcuni agenti della polizia sono stati spintonati e le loro auto danneggiate a suon di calci e pugni. L'aggressione è scattata per protestare contro il mancato arrivo dei vigili del fuoco, a loro volta fatti oggetto di una sorta di assedio davanti alla loro caserma situata a Ponticelli. I poliziotti sono riusciti ad allontanarsi e ad attendere l’arrivo di altri colleghi inviati dalla Questura. Gli agenti hanno atteso che arrivassero i vigili del fuoco, impegnati da giorni nello spegnimento di alcuni incendi che si stanno verificando a Napoli e in provincia. Soltanto sotto scorta i pompieri hanno potuto procedere allo spegnimento delle sterpaglie.