Il «poliziotto gay» terzo incomodo senza speranze

Faccia pulita da bravo ragazzo, abbastanza furbo da sapere che prendere le parti d uno dei due protagonisti principali della sfida elettorale gli costerebbe l'immediata esclusione dalla corsa più importante di queste amministrative. Brian Paddick, classe 1958, è il terzo candidato emergente alla poltrona di sindaco di Londra. Si definisce un novizio della politico questo nuovo acquisto del partito liberaldemocratico, noto anche come il «poliziotto gay» a causa della sua lunga militanza in Scotland Yard e della dichiarata preferenza sessuale. Al grande pubblico la sua faccia è nota soprattutto perché ha fatto parte dei vertici della polizia che ebbero a che fare con la stampa subito dopo i tragici attentati terroristici che scossero la capitale britannica nel 2005. Il suo cavallo di battaglia è ovviamente la sicurezza. «Se non riuscirò a ridurre il crimine e a rendere più sicure le nostre strade, mi dimetterò» è stata la sua promessa ai cittadini. Dalla sua parte sono sostenitori importanti come il cantante Elton John e l'attore Christian Slater.