Poliziotto della stradale di Latina era complice di trafficanti di cocaina

Un assistente della polizia di Stato in servizio nella Stradale di Latina e un pluripregiudicato di Nettuno sono stati arrestati ieri mattina nel corso di un blitz anticrimine portato a termine dagli agenti della squadra mobile di Roma diretta da Vittorio Rizzi. I due devono rispondere di traffico internazionale di stupefacenti. Le ordinanze di custodia cautelare, emesse dal sostituto procuratore Diana De Martino della Dda di Roma, sono state eseguite dagli uomini della prima sezione della mobile che ieri all’alba hanno effettuato anche 20 perquisizioni. Compito del poliziotto era quello di noleggiare auto per il trasporto della droga e fornire appoggio logistico ai corrieri. Il pregiudicato, invece, aveva i contatti con il Sudamerica, da dove proveniva la droga, e trattava l’acquisto della cocaina. Nel mirino degli inquirenti il mercato dello spaccio di cocaina nel sud pontino, Anzio e Nettuno. La droga, infatti, veniva distribuita in particolare sul litorale romano ma anche nella Capitale. Durante le indagini, iniziate nel 2004, sono stati sequestrati 10 chili di cocaina. Lo stupefacente, è stato accertato dagli investigatori, proveniva dalla Bolivia e arrivava in Italia trasportata in trolley da viaggio seguendo due rotte. La prima Bolivia-Amsterdam-Milano, la seconda Bolivia-Madrid-Fiumicino.