Pollastrini imita Sarkozy: vorrei Formigoni a sinistra

Il ministro Barbara Pollastrini vorrebbe Formigoni al governo con lei. «Se fossi Sarkozy e dovessi scegliere un esponente del centrodestra, sarebbe il presidente della Lombardia» ha detto rispondendo a una domanda del giornalista di Telelombardia, David Parenzo, durante un dibattito con lo stesso Formigoni alla Festa dell’Unità. Formigoni, dal canto suo, ha detto che «si pone il problema di maggioranze diverse» e ha parlato di maggioranze allargate per la Carta costituzionale della Lombardia: «Cercheremo di fare lo statuto con il maggior consenso possibile, però non a tutti i costi». Quanto a governare l’Italia, secondo Formigoni in questo momento «è un compito da far tremare i polsi, non una passeggiata di miss Italia». Il governatore dice che il leader del centrodestra c’è ed è Berlusconi ma dopo di lui la leadership dovrà essere decisa con elezioni primarie alle quali pensa di partecipare. Certamente non voterebbe per qualcuno che dovesse prendere l’impegno troppo sottogamba. «Governare l’Italia richiede una disponibilità di 24 ore su 24 e io diffiderei di chi si candidasse con troppa facilità. Non è la sfilata di miss Italia».