Pollini trova Pappano sulla via di Brahms

Un dialogo continuo e serrato tra classico e contemporaneo Anche Chopin, Maderna e Boulez tra gli autori selezionati

Torna, arricchita dalla presenza dell’orchestra diretta da Antonio Pappano, «Prospettive Pollini», la rassegna ideata da Pollini e già proposta dall’Accademia nel 2003 con una serie di concerti cameristici, dopo analoghe edizioni a Parigi, Tokyo e New York, che nasce con l’intento di mettere in relazione tracciati musicali assai diversi fra loro. Pollini e Pappano inaugurano una collaborazione artistica che si preannuncia più che proficua. I concerti in programma sono cinque. Il primo, sabato prossimo (ore 21), con repliche il 7 e l’8, vedrà per la prima volta l’incontro sul palcoscenico tra il grande pianista e il direttore musicale dell’Accademia, Antonio Pappano, in un programma che ha al centro il primo concerto per pianoforte di Brahms e Aura di Bruno Maderna.
«Pollini Prospettive» proseguirà l’11 gennaio ore 21, con arditi e stimolanti accostamenti che vedono la musica pianistica di Chopin e due opere di Luigi Nono, Sofferte onde serene e la riscoperta La Floresta è jovem e cheja de vida, forte di connotazioni politiche.
Il 18 gennaio alle 21 Maurizio Pollini eseguirà al pianoforte Sonata n. 2 per pianoforte Debussy, Variazioni per pianoforte op. 27. Fra gli altri amici che hanno aderito al progetto di Pollini, il compositore e direttore Peter Eötvos, il Klangforum di Vienna e il Quartetto Hagen, che daranno vita a un affascinante viaggio a ritroso in un concerto che partendo da Stockhausen giunge al Quintetto op. 34 di Brahms. Suggello e simbolo stesso dell’idea sottesa all’intera rassegna il recital di Maurizio Pollini, che riunisce nella stessa serata Debussy, Boulez e Webern. Conclude la rassegna, il 26 gennaio (ore 18) con repliche lunedì 28 (ore 21) e martedì 29 (ore 19.30) un altro concerto sinfonico diretto da Antonio Pappano, con in programma il Secondo concerto per pianoforte di Brahms accostato a uno dei capolavori della musica contemporanea Notations di Boulez.