Polo dell’energia in due settimane

Il concambio per la fusione tra Asm e Aem non può essere «un valore puntuale» dato dai corsi di Borsa ma deve essere «un valore di mercato» frutto di una valutazione più complessa mentre la decisione su quale tra le due ex municipalizzate sarà la società incorporante e quella incorporata non è ancora stata presa. Lo ha detto Giuliano Zuccoli, presidente di Aem, durante l'audizione davanti alla commissione Bilancio del Comune. Zuccoli ha anche auspicato che attraverso la fusione si rafforzi «il sistema a rete» delle ex municipalizzate lombarde in quanto ci si trova di fronte a «una realtà europea con grandi operatori dotati di forte cassa». I tempi? Per fonti di Aem un paio di settimane.