Poltrona Frau, offerta sottoscritta in 2 giorni

Dall’operazione saranno ricavati dai 90 ai 108 milioni di euro

da Milano

Il book di Poltrona Frau, la cui offerta è cominciata lunedì, è già ampiamente sottoscritto. Lo dicono a Reuters una fonte finanziaria e una di mercato. «L’interesse è molto elevato, il book era coperto più che interamente già il primo giorno di sottoscrizioni ma è ancora presto per parlare di indicazioni di prezzo» - hanno spiegato le fonti. La società, controllata al 75% dal fondo Charme che fa capo alla famiglia Cordero di Montezemolo, offre 49 milioni di titoli. Di questi, solo 8,9 milioni sono rivenienti da aumento di capitale. Post Ipo il fondo Charme manterrà il 51% mentre il presidente Franco Moschini scenderà dal 23% al 9%. Il flottante sarà del 35% o 38% in caso di integrale esercizio della greenshoe. Il range di prezzo, pari a 1,8-2,2 euro per azione, corrisponde a un’ipotesi di capitalizzazione di 252-308 milioni di euro. L’offerta, guidata da Ubm e Merrill Lynch, si chiuderà il 10 novembre, con debutto atteso allo Star il 15. Qualche perplessità viene sollevata sul debito che ha toccato i 100 milioni al 30 giugno. «Dei proventi dell’Ipo (90-108 milioni), solo 20 milioni potranno andare nelle casse della società e serviranno anche a rafforzare la situazione patrimoniale per lo sviluppo sui mercati esteri non rimarranno molti mezzi freschi» dicono gli esperti. Anche sul prezzo gli interrogativi non mancano. Tanto che un gestore ha commentato: «Rispetto alle società del lusso, e come tale la vogliono vendere, è a sconto, ma rispetto ai player dell’arredamento è decisamente cara».