La poltrona Udeur resta a sinistra

Tutti presenti. Tutti presenti tranne uno. Ieri i consiglieri regionali erano tutti al loro posto in occasione dell’inaugurazione della nuova aula dell’assemblea legislativa della Liguria. Mancava soltanto la più attesa. Roberta Gasco, rappresentante dell’Udeur, ieri era ancora vicinissima a Clemente Mastella. In ogni senso. La poltrona della Gasco, quella su cui si concentrano tutte le attenzioni dopo l’uscita del partito dalla coalizione di centro sinistra, è rimasta vuota. Vuota, eppure sempre nella parte sinistra dell’aula, accanto a quelle dei consiglieri dell’Italia di Mezzo (in Liguria esiste ancora) Fabio Broglia e Luigi Patrone, sotto quella dei diessini (aspiranti Pd). Un ribaltone nel ribaltone? Assolutamente no. Lunedì - assicurano i bene informati - Roberta Gasco sarà regolarmente al suo posto. E, intervenendo a inizio seduta, annuncerà che lei non è più in maggioranza. Appena il tempo di spostare il cartellino con il nome della consigliera Udeur e l’opposizione tornerà a contare su 14 consiglieri. Sì, perché prima della Gasco aveva cambiato sponda, in direzione contraria, Fabio Broglia, eletto con l’Udc e oggi dirigente del Pd. Un riequilibrio che ha già consigliato a Claudio Burlando di non puntare i piedi (e rimangiarsi qualche decisione) sulla difesa della riorganizzazione ospedaliera criticata anche dalla sinistra radicale.