Le poltrone? Vanno ai figli di...

Il sindaco di Lodi Lorenzo Guerini è un difensore della famiglia. Quella degli amici. C’erano da assegnare due poltrone in altrettanti enti collegati al Comune e lui ha spulciato la sua rubrica telefonica alla ricerca dei nomi adatti. Li ha trovati, con lo stesso cognome di due colleghi del Pd. Omonimia? No, parentela. Alla Gis srl (società del Comune di Lodi che gestisce gli impianti sportivi) ha chiamato Marco Bastici, figlio del consigliere comunale Pd Albino Bastici (ex Dl, come Guerini). All’Aler di Lodi il Comune può nominare un componente del Cda. Così ha pensato a Federica Colizzi, figlia del presidente del Consiglio comunale Gianpaolo Colizzi, del Pd. Peccato, gli amici dalla lettera D alla Z dovranno aspettare.