Polveri nell’aria test sui ghisa

Dopo l’esperimento delle «Mamme Antismog», che nei giorni scorsi hanno reso noti i risultati di un’indagine sui livelli delle polveri sottili effettuata da un gruppo di bambini che per un certo periodo hanno portato a tracolla rilevatori del pm10, l’assessore ai Trasporti del Comune Edoardo Croci anticipa che a breve partirà un progetto, realizzato con Agenzia regionale per l’ambiente e università Bicocca, per misurare il particolato che respirano i vigili. Saranno i ghisa ad indossere rilevatori di pm10 sul lavoro, per «individuare i rischi sulla salute derivati dall’inquinamento - spiega Croci -. La categoria è considerata particolarmente esposta alle polveri sottili. A partire dai risultati valuteremo le soluzioni più efficaci per risolvere il problema».