Polveri sottili da quattro giorni oltre il limite

Lo smog «resiste». I livelli delle polveri sottili in città e provincia viaggiano oltre la soglia di attenzione ormai da quattro giorni. Domenica - ultimo dato ufficiale - la concentrazione media giornaliera del Pm10 (le polveri) è stata di 123 microgrammi al metro cubo, due volte e mezzo la soglia di guardia, fissata dagli esperti a quota 50. La perpetuazione passata ieri sui cieli di Milano e della Lombardia dovrebbe aver abbassato leggermente i valori. Oggi sapremo di quanto ma, spiegano gli esperti dell’Arpa, l’ipotesi più probabile è che si verifichi «l’arresto della crescita» dei livelli d’inquinamento o al massimo «locali diminuzioni». L’aria, insomma, resterà carica di inquinanti e lo stesso succederà nei prossimi giorni, quando sul cielo di Milano si alterneranno nuvole e schiarite. Non ci saranno però venti forti e piogge consistenti, gli unici fenomeni in grado di spazzare l’aria liberandola dalle sostanze nocive per la salute. Dall’inizio dell’anno, in città i giorni con il Pm10 oltre il limite sono stati cinque su 7.