Pomarici (Fi): «Lavori stradali, una vergogna»

La manutenzione stradale? «A Roma è una vergogna». Parola di Marco Pomarici, capogruppo di Forza Italia al XVII municipio. «D’estate, in particolare - spiega - si susseguono cantieri su strada, senza ottenere risultati. Capita tutti i giorni di vedere nuovi lavori laddove sembravano appena conclusi». La ragione, per il consigliere di Fi è la «mancanza di coordinamento e pianificazione tra il Comune e gli enti che erogano servizi, come luce, gas, acqua e via dicendo». Qualche esempio: «Non è possibile “sventrare” una sede viaria - dice Pomarici -, per colpa di qualche “dimenticanza” dell’ultimo momento come l’allaccio di un condotto e la riparazione di guasti ampiamente annunciati. Perché i lavori non si fanno una sola volta in maniera ottimale? Perché bisogna metterci le mani, più e più volte? Tutti i soldi che vengono sperperati, non potrebbero essere impiegati in altro modo?» Domande su domande. «Per non parlare - conclude il consigliere - dei disagi e i disservizi che i cittadini sono costretti a subire, come fossero agli “arresti domiciliari”. Perché la giunta Veltroni non spiega i motivi di questo pessimo modo d’operare e non adegua Roma, capitale d’Italia, alle altre capitali europee, dove queste cose non succedono?»