Pomarici Lo stalking, il reato della porta accanto

Stalking, il reato della porta accanto. Così il presidente del consiglio comunale Marco Pomarici ha parlato del reato di cui ieri ricorreva il primo anniversario. Da un anno, infatti, sono state introdotte le norme che lo puniscono. La presidenza del consiglio comunale ha patrocinato, con l’associazione per i diritti e la legalità All Right dell’avvocato Giuseppe Dall’Ozzo, un convegno sul tema in aula Giulio Cesare. «Lo stalking - dice Pomarici - è il reato della banalità del male, della involuzione incontrollata di una persona che si è amata e che ci ha amato. Non occorre essere delinquenti per essere stalker, lo stalking può interessare ognuno di noi». Madrina del convegno, che ha visto la partecipazioni di avvocati, psicologi e criminologi, l’attrice della fiction «Rex» Pilar Abella.