Pomodoro, il rosso re dell'estate

Il pomodoro di Pachino è il primo pomodoro a marchio Igp (indicazione geografica protetta). L’originale è facile da riconoscere: piccolo, tondo, rosso vivo e dolce al palato. Inoltre, il logo sulle confezioni dell’originale raffigura la Sicilia con un cerchio nella punta estrema, dove è collocata la zona di produzione, all’interno di un rombo dagli angoli tondeggianti di colore verde scuro. Le prime coltivazioni di questa delizia risalgono al secolo scorso e si estendevano lungo tutta la fascia costiera della Sicilia, irrigate con acqua proveniente da pozzi freatici. Le temperature alte, l’elevata irradiazione solare, la vicinanza con il mare fanno del pomodoro di Pachino un prodotto unico, dolce, dalle peculiari qualità organolettiche. A oggi, per garantirne la qualità e l’originalità, la legge è molto severa: i produttori devono iscrivere i terreni in un apposito registro da presentare annualmente all’organismo di controllo per poter garantire ai consumatori la rintracciabilità del prodotto. Perfino le strutture di confezionamento del prodotto sono sottoposte a controllo e annotate in appositi elenchi.

Annunci

Altri articoli