Ponente nel caos: il blocco dei tir slitta a dopo Ferragosto

«A giorni faremo un’ordinanza per vietare il passaggio dei tir inquinanti a Sampierdarena». Il sindaco Marta Vincenzi e Paolo Pissarello, suo vice con la delega alla Mobilità, lo avevano annunciato il 28 giugno. Incassando il «grazie» dei comitati di quartieri in lotta contro rumore e smog e le proteste dei trasportatori: «Così - avevano detto i camionisti - il porto si blocca». Da allora sono passate due settimane, ma la delibera non si è vista. L’altra sera, il vicesindaco ha incontrato gli autotrasportatori e ha deciso di venire incontro ad alcune delle loro richieste: i divieti scatteranno solo dal 16 agosto; a giorni verrà aperto un ponte sul Polcevera percorribile verso ponente e i tir sceglieranno se passare di lì o per Sampierdarena.
La linea dura (divieto di circolazione nella zona Pieragostini-Molteni-Avio-Pacinotti 24 ore al giorno per camion Euro1, Euro2 ed Euro3) era stata decisa dopo che Aldo Spinelli aveva spostato i suoi container dagli Erzelli a Cornigliano. «Il traffico è aumentato, dobbiamo intervenire. I tir? Andranno in autostrada, chi inquina deve pagare di più» aveva detto il sindaco. «Non si possono imporre divieti all’improvviso, avremo danni enormi» replicarono i camionisti.
Alla fine si è trovata una mediazione. «Ho iniziato un percorso, poche sere fa ho incontrato i trasportatori, ora vedrò i comitati» spiega il vicesindaco Pissarello. «Il Comune ci ha garantito che lunedì aprirà il ponte sul Polcevera, percorribile solo da levante a ponente, e che i famigerati divieti non scatteranno prima del 16 agosto - spiega Giuseppe Tagnochetti a nome degli autotrasportatori della Fita Cna- Per noi questo è un periodo di grande lavoro, il Comune l’ha compreso. Fino a metà agosto saremo contenti di sperimentare il nuovo ponte, è ragionevole che sia aperto solo verso ponente perché da lì passa l’80 per cento del traffico». Pissarello è più cauto sui tempi dell’opera («lavoriamo per aprirla il prima possibile, vedremo se sarà lunedì») ma conferma che non scatteranno nuovi divieti fino a metà agosto.
E i comitati? «L’apertura del ponte è una bella notizia, esortiamo il sindaco a continuare - dice Ottavio Cacciabue del gruppo di residenti di via Avio e Molteni-. Se togliamo dalle strade i tir ma lasciamo tutto il traffico cittadino, la situazione per noi non cambierà di molto».