Ponente, tutti presenti per dare battaglia a Tursi

Il presidente Bruzzone: «Facciamo il nostro, al contrario del Comune»

«Abbiamo cercato con i consigli e le commissioni di tenere fede agli impegni presi, soprattutto quelli direttamente gestiti da noi, come l'arredo urbano, i giochi per bambini e le iniziative scolastiche - spiega il diessino Roberto Bruzzone, presidente della VII Circoscrizione Ponente -, ma siamo altrettanto dispiaciuti per la gestione Aster, per la manutenzione degli asfalti e per le nostre ville comunali, che avrebbero bisogno di maggiori cure». Così Bruzzone - subentrato alla presidenza nell’ottobre 2004 -, riassume il lavoro svolto all’interno del parlamentino eletto dai cittadini di Voltri, Prà e Pegli.
E per i consiglieri - già pronti a dare battaglia al progetto di riqualificazione dell’ex area Verrina che prevede oltre al grattacielo di 105 metri la realizzazione di un centro commerciale con un parcheggio da 5mila metri quadrati -, è tempo di bilanci. I dati sulle presenze dei consiglieri circoscrizionali nelle sedute in consiglio e commissioni, indicano che negli ultimi due anni (dicembre 2004 - novembre 2006), sul registro di classe si annotano poche assenze ingiustificate.
A pochi mesi dalla fine della legislatura che dice addio alle circoscrizioni e dà il benvenuto ai municipi, su un totale di 63 sedute di consiglio (due al mese), il più «secchione» risulta il consigliere di Forza Italia Giovanni Battista Oliva che segna 61 presenze.
Assidui anche Vincenzo Mastrorilli (Margherita) e Aldo Pastorino (Ds) con 59 gettoni, mentre Simone Solari (Rifondazione) scende a quota 58. Con 56 alzate di mano troviamo Enrico Fazzini (Ds), Paolo Casalino (Gruppo Misto) e Franco Giaquinto di Forza Italia mentre il consigliere Silvio Benvenuti (Margherita) totalizza 55 gettoni. Andrea Zamparelli (Fi) ne ha 54 di presenze mentre Ildo Canneva (An) e i diessini Irene Alpa, Mauro Avvenente e Remo Moisello sono a quota 53. Segue poi il consigliere Vincenzo Musumeci (Fi) con 52 gettoni mentre Paolo Fanghella (Gruppo Misto) e Andrea Giorgio Molinari (Lega Nord) annotano 51 presenze. Maria Rosa Morlè (Rpc) e Stefano Servetto (Liguria Nuova) totalizzano 50. Nel registro troviamo poi il diessino Gerolamo Cervetto con 49 gettoni e Giuseppe Santagata (Prc) con 47.
Contano invece 43 presenze i consiglieri Giovanni Battista Sacco della Margherita e il capogruppo dei Ds Stefano Volpara, mentre Agostino Francesco Morasso (Ds) segna 41 gettoni. Segue Silvio Peri (Ds) a quota 35 e Francesco Gaggero (Ds) con 31 presenze.
A Chiudono la classifica delle presenze nel Ponente i diessini Linda Rosa Mantero, Claudio Chiarotti, Marco Della Tommasina e Fernando Veneziani (sostituisce dalla fine dell’estate Federico Patrone) rispettivamente con 19, 14, 4 e 4 gettoni. «I consigli sono due canonici e uno straordinario, quando si devono affrontare temi importanti come il porto o il litorale, non mancano poi quelli monotematici - dice Bruzzone -. La percentuale di presenza è abbastanza alta e poche volte è venuto meno il numero legale. Le discussioni sono molto lunghe e gli argomenti approfonditi, a volte capita infatti che per alcuni temi, intervengano anche sedici consiglieri. È chiaro poi che quando si parla di pratiche urbanistiche, porto e litorale, gli animi si surriscaldano e tutto diventa più complicato».
Percentualmente alta anche la presenza dei consiglieri nelle sei commissioni (cultura; risorse finanziarie, affari istituzionali e organizzativi, patrimonio; servizi alla persona; sport e tempo libero; tutela ambientale e protezione civile, interventi manutentivi e gestione patrimonio e volontariato). E la pagella dei promossi e dei rimandati nella VII circoscrizione conta così le sedute di tutti i consiglieri, alcuni dei quali membri di tutte e sei (i mono-gruppo), altri invece di una sola commissione. La palma d’oro spetta ad Andrea Giorgio Molinari (Lega Nord) con 160 presenze tra dicembre 2004 e novembre 2006, segue poi Paolo Fanghella (Gruppo Misto) con 152 gettoni e Ildo Canneva (An) con 140. A metà della classifica troviamo Silvio Benvenuti (Margherita) a quota 45, Vincenzo Musumeci (Fi) con 44, mentre Franco Giaquinto e Giovanni Battista Oliva di Forza Italia totalizzano 27 presenze. Bocciati invece Francesco Gaggero (Ds), Giuseppe Santagata (Prc), Linda Rosa Mantero (Ds) e Silvio Peri (Ds), che rispettivamente 9, 9, 8 e 6 gettoni totalizzanbo solo 32 presenze in quattro.
(7/continua)