Un ponte per fare shopping nella New York di Natale

«Se ti annoi a New York è solo colpa tua». La frase, di Myrna Loy, bellissima della Hollywood che fu, dà un senso compiuto al piacere di volare verso la Grande Mela.
Soprattutto nel periodo migliore, tra ottimi saldi e gioiosa atmosfera natalizia, quando ci saremo noi. E ne sanno qualcosa le centinaia di lettori che sono venuti con noi negli ultimi due anni, molti dei quali si sono già riprenotati per questo viaggio dal 6 all’11 dicembre.
Andiamo a New York per fare shopping e a comprare i nostri regali di Natale. Un veloce, interessante e divertente tour nella Grande Mela durante il «ponte» di Sant’Ambrogio e dell’Immacolata, quando la città è già completamente addobbata per il Natale. Ovunque grattacieli che, con giochi di luci riproducono alberi e decorazioni: luci e luminarie, tombini che fumano come nei film, giganteschi alberi natalizi sparsi per tutta la città. In questo periodo i negozi hanno appena iniziato i saldi e negli outlet si possono acquistare addobbi e regali a prezzi stracciati grazie al favorevole cambio euro/dollaro.
Le mattine saranno dedicate alla cultura con visite guidate della città: da Central Park a Ground Zero - di cui ricorre quest'anno il decimo anniversario -; dal Palazzo delle Nazioni unite alle cattedrali di St. John e di St. Patrick; dal Greenwich Village a Soho; Harlem, Little Italy; Chinatown; dal Lincoln al Rockfeller Center, dalla 5th Avenue al ponte di Brooklyn, ma anche Queens, Bronx e Brooklyn, tre distretti che valgono davvero una visita. Un’intera mattinata sarà destinata alla scoperta del Metropolitan Museum con guide esperte. I pomeriggi saranno invece dedicati al tempo libero: musei, teatri e passeggiate in città o allo shopping, sia individuale sia, a scelta, accompagnato. A tutti i partecipanti verrà regalata una guida con gli indirizzi di tutti i negozi imperdibili, scritta dai giornalisti del Giornale.
Incontri a sorpresa con importanti e interessanti personaggi e serate di convivialità tra il «Popolo dei lettori de il Giornale». Accompagnati nel viaggio da tante firme prestigiose tra cui il vicedirettore Giuseppe De Bellis, Guido Mattioni, Riccardo Pelliccetti e da Stefano Passaquindici, responsabile dell’organizzazione dei viaggi del Giornale. Per chi partirà due giorni prima e ci seguirà anche alla scoperta di Washington e Philadelphia (dal 4 all’11 dicembre, New York compreso) non mancheranno piacevoli sorprese.
Oltre ai giri guidati delle città e agli incontri, ci sarà tanto tempo libero per lo shopping e per le visite a queste interessanti destinazioni. Tra Casa Bianca, Campidoglio, Capitol Hill, i famosi viali alberati, lo Smithsonian Institution nella Capitale e il centro storico di Philadelphia non ci sarà certo tempo di annoiarsi.
La struttura della Capitale è il risultato di una pianificazione meticolosa, affidata addirittura ad un matematico per quanto riguarda il territorio, mentre il progetto vero e proprio si deve a un ingegnere francese. L’intento era quello di creare una città il cui stile architettonico rendesse in pieno l’idea del centro del potere istituzionale ma che, altrettanto bene, richiamasse a tutti gli ideali che ispirarono la nascita degli Stati Uniti d’America. Spesso si tende a considerarla una città in qualche modo poco interessante ed invece, chiunque la visiti, ne rimane affascinato. I suoi viali alberati, l’imponenza dei suoi edifici, la ricchezza artistica in termini di musei e monumenti, l'effervescenza culturale multietnica e la vivacità della vita locale creano un’atmosfera sorprendentemente piacevole e accogliente. Il Campidoglio è il centro simbolico della città, mentre Capitol Hill è il punto da cui si godono le viste più spettacolari. La Smithsonian Institution è una tra le più importanti istituzioni scientifiche del mondo e amministra più di una decina fra musei e gallerie di Washington situati proprio lungo il Mall. Si partirà da Milano e Roma (possibilità partenza anche da altre città italiane) con voli di linea Lufthansa o American Airlines, pernottando in confortevoli alberghi 4 stelle superiori, al prezzo speciale riservato di 1.620 euro a persona per chi sceglie la formula senza cene e colazioni e di 2.060 euro per chi opta per il pacchetto completo. Supplemento singola 660 euro. Con estensione a Washington e Philadelphia: 2.770 euro. E sono davvero rimasti pochi posti. Se volete essere dei «nostri», prenotate subito.
Per informazioni e prenotazioni: Passatempo, tel. 035/403530; info@passatempo.it