Il Pontefice: "Ai bimbi servono mamma e papà"

Benedetto XVI torna a parlare di famiglia: "Ai bambini servono una mamma e un papà". Poi un nuovo appello del Papa per la pace nel mondo dopo l'attentato in una chiesa cattolica nelle Filippine nel giorno di Natale: "Basta violenze contro i discepoli di Cristo"

Città del Vaticano - "Appello" del Papa dopo che nuove violenze, alcune "contro i discepoli di Cristo", si sono verificate ieri nelle Filippine, in Nigeria e in Pakistan. Benedetto XVI lo ha formulato dopo l'Angelus, citando l'attacco a una chiesa cattolica nelle Filippine, alle chiese cristiane in Nigeria e i morti per un attacco kamikaze in Pakistan. "L'appello - ha detto - è ad abbandonare le vie dell'odio per trovare soluzioni pacifiche dei conflitti e donare alle care popolazioni sicurezza e serenità".

Violenze sui discepoli di Cristo "In questo tempo del Santo Natale, - ha detto il Papa - il desiderio e l'invocazione del dono della pace si sono fatti ancora più intensi. Ma il nostro mondo continua a essere segnato dalla violenza, specialmente contro i discepoli di Cristo. Ho appreso con grande tristezza - ha aggiunto - l'attentato in una chiesa cattolica nelle Filippine, mentre si celebravano i riti del giorno di Natale, come pure l'attacco a chiese cristiane in Nigeria. La terra si è macchiata ancora di sangue in altre parti del mondo come in Pakistan. Desidero esprimere il mio sentito cordoglio per le vittime di queste assurde violenze, e ripeto ancora una volta l'appello ad abbandonare la via dell'odio per trovare soluzioni pacifiche dei conflitti e donare alle care popolazioni sicurezza e serenità. In questo giorno in cui celebriamo la santa famiglia, che visse la drammatica esperienza di dover fuggire in Egitto per la furia omicida di Erode, - ha proseguito Benedetto XVI - ricordiamo anche tutti coloro - in particolare le famiglie - che sono costretti ad abbandonare le proprie case a causa della guerra, della violenza e dell'intolleranza. Vi invito, quindi, ad unirvi a me nella preghiera per chiedere con forza al Signore che tocchi il cuore degli uomini e porti speranza, riconciliazione e pace".

Un bimbo ha bisogno di un padre e una madre La nascita di un bambino "non è un mero atto riproduttivo", e un bimbo ha bisogno non tanto di "comodità esteriori", quanto piuttosto dell'"amore di un padre e di una madre" e del "calore di una famiglia". Lo ricorda il Papa nell'Angelus recitato dalla finestra del suo studio su piazza San Pietro. E' questo, ha detto Benedetto XVI, che dà ai piccoli "sicurezza" e che, "nella crescita, permette la scoperta del senso della vita".