Pontiggia ricordato a 2 anni dalla morte

Sono passati quasi due anni dalla scomparsa di Giuseppe Pontiggia e Milano vuole ricordare il celebre scrittore con un incontro nella Casa della Cultura di via Borgogna. Domani, alle 18, Gianfranco Piacentini leggerà e commenterà alcuni passi scritti dal critico e narratore comasco prendendo spunto dalla raccolta di racconti e saggi «Il residence delle ombre cinesi».
Un modo per rimanere vicino a un autore particolarmente amato da Milano la cui scomparsa, avvenuta il 27 giugno del 2003, ha lasciato un vuoto incolmabile nel mondo della cultura italiana. Pontiggia, nato a Como il 25 settembre 1934, è autore di molte opere di successo, fra le quali «L’arte della fuga», «Il giocatore invisibile», «L’isola volante», «La morte in banca» e «Le sabbie immobili». Durante la sua carriera ha ottenuto numerosi riconoscimenti, i più significativi sono il Premio Strega, vinto nel 1989 con «La grande sera», il Super Flaiano, ricevuto nel 1993 con «Vite di uomini non illustri» e il Premio Campiello, ottenuto nel 2001 con «Nati due volte».