Ponza, la sfida degli acquanauti Da una settimana negli abissi

Vivono in una campana stagna seguiti da venti telecamere e monitorati da un’équipe medica

Venti telecamere che seguono la loro attività dentro e fuori le quattro campane poste a quindici metri di profondità, dirette quotidiane sul satellite, la possibilità di ricevere chiamate su quattro telefoni posti in ciascuna delle campane (attraverso il numero a tariffazione speciale 899 898 222).
Al giro di boa l’avventura degli acquanauti nella casa in fondo al mare a Ponza, che si concluderà sabato 22 settembre, prosegue senza grandi intoppi. Anche se da ieri Stefania Mensa, già protagonista dell’esperienza di due anni fa nelle acque di cala Feola, è a rischio uscita per una fastidiosa otite esterna all’orecchio sinistro. L’otite sarebbe stata provocata dall’umidità presente nelle campane che ospitano gli acquanauti (in una di queste si cucina, si mangia, ci si prende cura delle attrezzature e vengono gestite in modo comune le risorse affidate). La Mensa è stata visitata dal dottor Costanzo, che le ha prescritto degli antibiotici e degli antiinfiammatori che dovrebbero risolvere il problema nel giro di pochi giorni. Nel frattempo l’acquanauta dovrà rimanere all’interno della campana e con un po’ di ovatta nell’orecchio per evitare che l’infezione si allarghi.
Stefania Mensa, insieme a Debora Vissani, Isabella Moreschi, Claudio Croce, Luca Giordani e Alessandro Brandetti (tutti accomunati da una grande passione per il mare) si sono immersi alle 13.48 dell’8 settembre, nello specchio d’acqua antistante il pontile di Cala Feola, nella parte nord-ovest dell’isola di Ponza. Fino a sabato prossimo e se non ci saranno altri problemi, vivranno un’immersione prolungata di 336 ore, sistemati in 3 equipaggi da due e seguiti ventiquattro ore su ventiquattro da un’equipe medica. Tra una partita a carte e una di biliardo, la prima sorpresa per gli acquanauti è arrivata martedì 10, quando in una sacca stagna pensavano di trovare una dolce colazione e invece aprendola hanno trovato gli strumenti che anticipavano la visita del dermatologo. Il giorno successivo Isabella e Luca hanno ricevuto nella campana madre il corrispondente della Cbs News per un’intervista tutta in inglese. E dopo i primi disturbi, tra cui una leggera faringite per Debora e un mal d’orecchi per Claudio, Stefania Mensa ha ricevuto a sorpresa la visita del ragazzo catapultatosi sull’oblò della campana di alloggio notturno. Isabella, invece, ha invece avuto in dono una serie di pacchetti regalo dal suo ragazzo Andrea, che però potrà aprire solo in date prestabilite. Infine ieri è arrivata dalla Svizzera la madre di Luca, che ha regalato agli acquanauti della cioccolata.
Tutti i giorni su Rai Sport satellite è possibile seguire l’avventura della casa in fondo al mare con una striscia di mezz’ora (oggi l’appuntamento è per le 17.