Pop Etruria spinge i profitti. Tengono gli impieghi

Cuccaro sale alla vice direzione generale

Profitti in crescita per la Banca Popolare dell'Etruria nel primo semestre dell'anno. La cooperativa che ha il proprio cuore ad Arezzo e segue con particolare attenzione il comparto dell'oro, ha raggiunto un risultato netto di 5,5 milioni di euro (in crescita del 22,9%) a fronte di un margine di d'interesse in progresso dell'1,8% a 112,8 milioni. Il cost-income si è attestato al 61,3% contro il 63,1% di fine 2010. Tengono impieghi (-0,3% a 8 mld di euro) e la raccolta diretta: +2,5 a 8,2 miliardi.
Il consiglio di amministrazione ha promosso vicedirettore generale Emanuele Cuccaro, al posto di Guido Materozzi che va in pensione. Cuccaro si affianca al vice direttore generale vicario, Paolo Schiatti.