Pop Vicenza rinvia l’aumento

Il cda della Banca Popolare di Vicenza ha deciso di rinviare il previsto aumento di capitale dell’istituto e di chiedere alla prossima assemblea una nuova delega per una ricapitalizzazione da un massimo di 62,25 milioni di euro nominali in un periodo di tre anni. Il rinvio, spiegano fonti finanziarie, deriva dal fatto che dopo il mancato ingresso in Mediobanca e la cessione di Linea l’esigenza di procedere a un aumento di capitale è meno urgente.