«Popolari, nessuna fusione in arrivo»

Banche Popolari Unite

Il mondo delle Popolari non dovrebbe vivere, almeno a breve scadenza, una stagione di integrazioni. A sostenerlo è il presidente di Bpu, Emilio Zanetti. «Non ci sono i presupposti - ha osservato -. Non intravedo operazioni all'orizzonte in tempi brevi. Noi saremo comunque tra le prime tre Popolari ma non c'è nessun dossier sul tavolo». Nel futuro della Banca, ha spiegato ancora Zanetti, vi sarà spazio per lo sviluppo interno mentre improbabile appare uno scenario di carattere internazionale attraverso eventuali integrazioni con Popolari estere. «Noi cerchiamo di accrescere la nostra clientela in Italia - ha proseguito - all'estero abbiamo solo rapporti di corrispondenza. Le Popolari straniere hanno dimensioni diverse e sono molto più frazionate». Guardando alla situazione in Italia, Zanetti ha concluso osservando come Bpu sia «una banca pluriregionale con una forte quota di mercato lì dove siamo presenti».