Il Popolo di Biasotti e quello della Libertà

(...) finalmente uscire l’Italia dalla palude di questo vergognoso e falso maggioritario.
Ecco, credo che in questo Popolo debba entrare presto anche Sandro Biasotti. E le sue dichiarazioni vanno felicemente in questa direzione. Certo, l’ex presidente della Regione, aspetta giustamente di vedere come va a finire sulla legge elettorale, perchè il simbolo con la barba potrebbe fare ancora molto comodo, aggregando gente che non è e non sarà mai di Forza Italia. Ma la strada, comunque, deve essere quella, come Sandro ha capito benissimo. Se qualcuno, nella sua e in altre case, per difendere poltrone e poltroncine remasse contro, va lasciato alla sua sorte. Popolo della libertà è il contrario esatto di libertà ai burocrati di partito.