È il popolo che decide chi è il signor Nessuno

Illustrissimo dott. Lussana, mi consentirà alcune brevi righe di replica a una lettera del signor Massimo Spinaci (portavoce de «La Destra») che, notoriamente incapace di fare analisi politiche, non trova di meglio che diffamare il sottoscritto per il delitto di «lesa maestà». Il sottoscritto è entrato nel Msi a 16 anni, a 22 era il più giovane componente del comitato centrale del partito, a 29 capogruppo in Provincia, punto di riferimento dell’ala rautiana a Genova, ha creato il circolo Idee in Movimento e i Gruppi di Ricerca Ecologica, ha vinto, insieme ad altri, due congressi provinciali Msi con la lista di Pino Rauti (quando era ancora segretario Giorgio Almirante). Forse non frequentavo il baretto di corso Italia (...)