Il popolo del Grifone

Può il calcio essere epica? Può essere raccontato come un racconto omerico? Può emozionare e dare i brividi? Può.
Domenica scorsa l’ha fatto. Domenica, al Ferraris, è andato in scena qualcosa che va oltre l’immaginabile: c’è una squadra che si presenta in campo senza parecchi titolari, alcuni nei ruoli chiave; poi, sbaglia subito e prende un gol dopo trenta secondi; poi, segna; poi risegna, ma riprende un altro gol; resta in dieci; subisce un grave infortunio; perde un altro uomo; finisce in nove; salva dei gol in un recupero interminabile. Giusto per limitarsi (...)